la facciata di Casa Barnekow

Tutti i giorni sono importanti ma alcuni sono più importanti di altri. Mercoledì 17 marzo sarà un giorno speciale per Anagni, per la bellezza dell’arte, per la Cultura.

Inizieranno i lavori di restauro della facciata (profferlo) di Casa Barnekow! Un lavoro atteso da almeno cinquant’anni, se non addirittura un secolo, che riporterà allo splendore uno dei monumenti più belli e identitari della città. Un gioiello del XIII secolo che racconta storie di arte, di fede, di filosofia ed alchimia da renderlo un luogo unico al mondo.

Il complesso lavoro di restauro degli intonaci, delle pitture, degli stucchi, dei marmi, delle scritte e dei mosaici è affidato a professionisti tra i più accreditati del settore, con esperienza di decenni di attività nei santuari dell’arte e della bellezza italiana. L’operazione, voluta e condotta dall’associazione culturale “Restauro Casa Barnekow – Bene Culturale Anagni”, è tanto importante quanto delicata e impegnativa sotto innumerevoli punti di vista.

La totale copertura dell’impegno finanziario rimane affidata al contributo privato di cittadini e imprese che, sensibili al valore della storia, della cultura e dello sviluppo cittadino, vorranno contribuire con versamento sul conto corrente n. 1/876705 acceso presso BancAnagni -p.zza G. Marconi- intestato “Restauro Casa Barnekow – Bene Culturale Anagni” (IBAN: IT 79 W 08344 74290 000001876705)

Di tutti i sostenitori sarà dato riconoscimento con annotazione su apposito manifesto e/o pubblico quaderno che rimarrà esposto all’interno della Casa Barnekow.
Nel ricordare che la bellezza monumentale, l’arte ed il paesaggio sono tra le “materie prime” fondamentali nel principale settore economico del Paese (Industria del turismo), l’Associazione Restauro Casa Barnekow – Bene Culturale Anagni ringrazia, sin d’ora, tutti coloro che saranno a condividere la gioia di ridonare alla città di Anagni una bellezza monumentale di cui rimanerne per sempre orgogliosi. Insieme, sicuramente ce la faremo!!!!

nota stampa a cura dell’associazione Restauro Casa Barnekow – Bene Culturale Anagni

Le parole del sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia:

Il sindaco di Anagni Daniele Natalia plaude all’iniziativa e dichiara: «lo spirito d’iniziativa del dottor Guglielmo Viti e dei suoi collaboratori è lodevole ed evidenzia il fervore culturale delle realtà associative cittadine. L’Amministrazione Comunale di Anagni fin da ora è a disposizione, per quel che concerne i propri compiti, per sostenere tali interventi. Casa Barnekow è uno dei monumenti più conosciuti di Anagni per la sua valenza storica, visto che è identificata quale dimora di Dante Alighieri durante il suo soggiorno anagnino, ed anche per l’aura di “mistero” che circonda pitture e scritture del barone svedese Albert Barnekow – dal quale la dimora prende il nome – e perché è stata uno dei “luoghi” dello scultore anagnino Tommaso Gismondi. Nel settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta Dante Alighieri il restauro della sua abitazione anagnina è un segnale importante. Giusto qualche giorno fa ho sottolineato in una intervista la vocazione turistica della nostra città che è capace d’essere fulcro e punto di riferimento per il comparto turistico-culturale regionale. È anche per questo che ritengo essenziale una collaborazione tra Amministrazione Comunale e realtà associative sul fronte della cultura e della valorizzazione dei nostri monumenti come, appunto, Casa Barnekow».