l'ospedale di Anagni

Il Comitato “Salviamo l’Ospedale di Anagni” prende atto con piacere delle dichiarazioni recentissime sull’apertura del Centro Vaccinale di Anagni, a partire dalla prossima settimana. E’ una richiesta avanzata da tempo e vigileremo sulla sua attuazione e sulla sua efficienza con l’impegno di sempre, memori delle promesse e degli annunci rimasti tali. Informa, inoltre, i cittadini di aver inviato, nella giornata di ieri, una lettera aperta al Commissario di Governo per l’emergenza Covid e, contestualmente, al Ministro della Salute, al Vice Ministro e al dott. Lorusso, capo della segreteria tecnica del Ministro, già ex-dirigente della ASL di Frosinone.

LA LETTERA APERTA AL COMMISSARIO DI GOVERNO PER L’ EMERGENZA COVID

Gen. Francesco Paolo Figliuolo, gent. mo Commissario, il Comitato Ospedale di Anagni Le rivolge un’istanza urgente con la quale segnaliamo alla Sua attenzione la disponibilità del Presidio Sanitario di Anagni (FR) per la realizzazione di un Centro Vaccinale destinato in via assolutamente prioritaria alla somministrazione di vaccini anti Covid e, ove fosse ritenuto necessario, ad un Centro di Prevenzione e Assistenza post Covid.

Anagni è il punto di riferimento sanitario di una popolazione di circa 80.000 abitanti di un territorio montano e disagiato i quali, al momento, possono raggiungere per la vaccinazione la sede di Frosinone che dista mediamente oltre 30 km ma che risulta essere per loro la sede più vicina.

Come Lei sa, la provincia di Frosinone è dall’8 marzo “zona rossa “ per il dilagare dei contagi, l’ aumento dei ricoveri e la necessità crescente delle Terapie Intensive.

La situazione rischia di non essere più sotto controllo per la sua gravità e per la non facile né rapida soluzione. Attualmente l’Ospedale di Frosinone è di fatto Ospedale –Covid, con pesanti conseguenze sulle cure e l’ assistenza per i pazienti NO COVID che, purtroppo affollano i quattro ospedali sopravvissuti (degli 11 in origine) ai funesti tagli alla Sanità.

Ora è assolutamente necessario velocizzare le vaccinazioni e rafforzare le misure di contrasto, oltre ai controlli ancora insufficienti.

IL PRESIDIO SANITARIO DI ANAGNI DISPONE DI SPAZI E DI ATTREZZATURE UTILIZZABILI DA SUBITO E I LOCALI PER LA VACCINAZIONE SONO STATI GIA’ PREDISPOSTI, MA IL SERVIZIO NON E’ ATTIVO. NELL’ ATTUALE SITUAZIONE DI GRAVE EMERGENZA, POSSONO RAPPRESENTARE UN SOSTEGNO INDISPENSABILE PER L’ ORGANIZZAZIONE E LO SVOLGIMENTO DI UNA CAMPAGNA VACCINALE EFFICIENTE E RISOLUTIVA.

IN SUBORDINE, IL PRESIDIO PUO’ OFFRIRE POSTI LETTO PER LE TERAPIE SUB INTENSIVE E LE QUARANTENE POST GUARIGIONE. TUTTI SERVIZI INDISPENSABILI PER ASSICURARE PREVENZIONE E ASSISTENZA. ANAGNI INFATTI E’UNA ZONA ALTAMENTE PRODUTTIVA DOVE GIORNALMENTE CONFLUISCONO MIGLIAIA DI CITTADINI PER RAGIONI DI STUDIO E DI LAVORO.

L’ ASSISTENZA SANITARIA ANTICOVID NON E’ PIU’ RINVIABILE. QUESTA INIZIATIVA E’ CONDIVISA DALLA COMMISSIONE SANITA’ DEL COMUNE DI ANAGNI.

Gentile Commissario Figliuolo Le siamo profondamente grati per l’ attenzione che confidiamo rivolgerà alle nostre richieste e attendiamo con fiducia la Sua risposta al nostro appello.

nota a cura del comitato “Salviamo l’Ospedale di Anagni“: Anagni Scuola Futura, Associazione Anagni Viva, Associazione Diritto alla Salute, Associazione Quartiere Cerere, Comitato Ponte del Papa, Comitato Residenti Colleferro, LegaAmbiente Circolo di Anagni, Re.Tu.Va.Sa. (Rete per la Tutela della Valle del Sacco ). Per info: telefonare al n.: 3930723990. mail: info@dirittoallasalute.com. Per aggiornamenti: anagniscuolafutura.blogspot.com www.anagniviva.org www.dirittoallasalute.com