Un nuovo traguardo per l’arte dei ragazzi della Johnny&Mary che vincono il concorso di arti grafiche PeopleInMind con la fotografia V-uoto sincronizzato. Dopo due anni di partecipazione e di selezione fra le opere finaliste arriva la vittoria al concorso organizzato da Lundbeck Italia, azienda farmaceutica che da 25 anni nel nostro Paese è impegnata nell’ambito delle patologie del sistema nervoso centrale. L’evento di premiazione è stato svolto alla presenza degli organizzatori della manifestazione People In Mind e dell’ambasciatore danese in Italia Anders Carsten Damsgaard. A moderare l’incontro Alessandro Cecchi Paone.

La fotografia V-uoto Sincronizzato è stata realizzata dagli ospiti delle residenze psichiatriche palianesi con il sostegno del poliedrico collaboratore Totò Calì durante i laboratori artistici organizzati quotidianamente all’interno delle strutture. Le attività artistiche servono come supporto al percorso riabilitativo degli utenti che vengono così stimolati a sviluppare il pensiero creativo e a rimodulare alcune mappe cognitive che sono strutturate in maniera radicale.

Siamo felicissimi di aver partecipato e anche di aver vinto il concorso di questa iniziativa di calibro nazionale per più motivi: primo fra tutti il fatto che per noi è luogo di scambio e di interazione con l’esterno; poi sicuramente il valore importante per i nostri ragazzi di impegnarsi nella realizzazione di un prodotto artistico – in questo caso una fotografia. Cogliamo l’occasione di ampliare il progetto del percorso riabilitativo dei nostri ragazzi con esperienze costruttive e coinvolgenti. – dichiara Enzo Prisco, amministratore unico delle due strutture residenziali socio riabilitative Casa Johnny e Casa Mary di Paliano.

Il concorso PeopleInMind è alla sua seconda edizione ed ènato con l’intento di sensibilizzare sul tema della lotta contro lo stigma nei confronti delle persone che soffrono di disturbi mentali.

Il progetto gode del patrocinio della Giornata Mondiale della Salute Mentale e del sostegno della Fondazione Onda, dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, del Progetto Itaca e delle principali società scientifiche, come la Società Italiana di Neuropsicofarmacologia (SINPF), della Società Italiana di Psichiatria (SIP) e SIP giovani, della Società Italiana di Psichiatria Sociale (SIPS) e della Società Italiana di Psicopatologia (SOPSI).

Per conoscere le attività di Casa Johnny&Mary visionare il sito https://www.johnnyemary.it/ e la pagina Facebook Casa Johnny&Mary

articolo a cura della dott.ssa Cristina Febbraio, responsabile dell’ufficio Comunicazione della Casa Johnny & Mary