piazza Italia, sede del Comune di Colleferro

Domenica 7 marzo si è conclusa la campagna di screening attraverso tamponi, effettuata sulla popolazione di Colleferro nel periodo di zona rossa

I positivi attuali sono 96 persone (tra ricoveri ed isolamento domestico).

Allo screening organizzato dalla Asl Roma 5 in collaborazione con il Comune di Colleferro ed il supporto dell’USCAR (Unità Speciale di Continuità Assistenziale Regionale) dell’Istituto “L. Spallanzani di Roma” hanno partecipato numerosissimi cittadini tra studenti e adulti per una media di 1200 tamponi al giorno circa.

“L’Amministrazione Comunale supportata dai dipendenti del Comune e della Fenice Azienda Speciale, dai volontari della Protezione Civile e dell’Associazione  Carabinieri in congedo – si legge in una nota inviata a questa redazione – ha messo in campo tutte le forze per raggiungere l’obiettivo di effettuare quanti più tamponi possibili, nell’intento di avere dei dati attendibili in merito al livello di contagio della popolazione, isolando immediatamente gli asintomatici”.

“Infatti l’obiettivo è stato raggiunto; lo screening si è svolto in sicurezza e senza nessun tipo di assembramento, grazie alle forze messe in campo e grazie al fatto che la scuola Dante Alighieri, con le due entrate si è rivelata logisticamente una location ideale”.

“Colleferro – ha aggiunto il sindaco Pierluigi Sanna – ha dato una grande prova di carattere e serietà, di senso del dovere, di comprensione della gravità del momento e slancio generoso verso l’uscita dalle difficoltà. Assieme alla commissione sanità abbiamo seguito tutte le operazioni. Ringrazio tutti coloro che si sono spesi in ogni modo per questa maratona”.