Nel Torrente Rio del Comune di Montelanico, tra i corpi idrici interessati dal Servizio Pubblico di Manutenzione l.r. 53/98 art. 35, il Consorzio è intervenuto con lavori di riprofilatura e risagomatura dell’alveo.

Gli interventi hanno visto il riattamento delle sezioni maggiormente interessate dai depositi sedimentari rilasciati dalle piene dello scorso anno, garantendo e ripristinando il regolare deflusso del Torrente Rio scongiurando il rischio di possibili esondazioni dovute alla mancata manutenzione ordinaria.

Nel fosso di Via Piana nel Comune di Gorga si è intervenuti svuotando il bacino di laminazione saturo di sedimenti terrosi e calcarei trasportati dalle piene.

L’alveo è stato ripulito ripristinando le sezioni di deflusso interessate.

Il fosso Pantano nel Comune di Ceccano ha visto interventi di sfalcio, risagomatura e riprofilatura dell’alveo.

I lavori effettuati hanno garantito il regolare e libero deflusso delle acque.

Nel fosso Salci sito a Frosinone, destava preoccupazioni lo stato della vegetazione, sono stati effettuati interventi di sfalcio e di rimozione delle piante instabili per garantire la sicurezza del tratto di strada adiacente densamente trafficato.

L’intervento avvenuto nel fosso Savo del Comune di Valmontone è stato molto impegnativo per il Consorzio di Bonifica a Sud di Anagni, data la situazione critica in cui verteva il sito.

L’asta idrografica presentava significativi dissesti e grazie ad interventi di sfalcio, rimozione piante instabili e messa in sicurezza, sono state ripristinate le sezioni di deflusso interessate, adiacenti alla SS. Casilina.

Alcuni tratti dell’alveo presentavano oggettive difficoltà di accesso, per completare l’intervento si è reso necessario l’utilizzo di un escavatore con braccio per la pulizia dei canali di ml 15.50.