Finalmente si comincia a fare sul serio. La Rari Nantes Frosinone freme di iniziare il suo campionato. Se sarà pronta, lo vedremo già da sabato 6 marzo, ore 14:30, al Foro Italico. Il viaggio del 2020/21 parte da lì, dal tempio della pallanuoto romana e non solo, ospiti del Villa York. Esattamente un anno dopo la sospensione della passata stagione, i gialloblù del presidente Vincenzo Russo si presentano ai nastri di partenza con la solita voglia di far bene.

Il Villa York è ormai da anni una solida realtà del campionato di serie B. La squadra romana, ben allenata da coach Andrea Milani, può vantare su un mix di giovani ed esperti che spesso in passato ci ha già messo in difficoltà. Marchio di fabbrica dei capitolini è sicuramente la prestanza fisica, abbinata al sapiente gioco in pressing orchestrato dal capitano e difensore Cesare Piccinini. Alla prima giornata – in cui la Rari Nantes ha riposato – il Villa York si è imposto per 7-3 sulla Libertas Roma Eur.

D’altro canto, proprio la pausa forzata al primo turno ha permesso alla Rari Nantes Frosinone di avere due settimane in più di lavoro. I ragazzi del neo tecnico gialloblù Francesco Perillo sono carichi e, soprattutto, entusiasti di poter tornare a fare una cosa che amano: giocare a pallanuoto. Di certo, non si potrà chiedere la brillantezza e il ritmo partita dei tempi migliori. Ma, per iniziare bene, servirà sicuramente giocare con la testa.

Queste le parole dell’allenatore della R.N. Frosinone Francesco Perillo, alla vigilia del match: «Sono felice ed emozionato per questa prima partita di campionato: sarà speciale anche per me, dopo tanto tempo lontano dalla panchina. Come tutte le prime, appunto, questa gara nasconde molte insidie. Tutte le squadre hanno dovuto arrangiarsi con gli allenamenti in tempo di Covid-19. Anche noi avremmo voluto fare di più: probabilmente, a oggi siamo al nostro 70% e abbiamo dovuto fare i salti mortali per arrivare a questa condizione. Ma siamo pronti e convinti di poter far bene».

Continua coach Perillo: «Il poco tempo a nostra disposizione ci fa essere ancora un po’ indietro anche nella mentalità e nella coesione del gruppo al 100%. Di sicuro il morale dei ragazzi è alto, hanno lavorato molto bene in queste settimane. Andiamo ad affrontare una squadra pericolosa: il Villa York è secondo me la più attrezzata delle nostre avversarie e ha il vantaggio psicologico di aver già fatto il suo esordio. Rompere il ghiaccio sarà fondamentale anche per noi: la componente mentale è la più importante per vincere le partite, soprattutto in un campionato strano come questo. Dovremo essere bravi per raggiungere i play off, che sono il nostro obiettivo».

nota stampa a cura di Andrea Esposito, addetto Comunicazione Rari Nantes Frosinone