Carabinieri di Anagni

Ieri sera – venerdì 5 marzo – a Ferentino, i militari della locale Stazione, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Frosinone in sostituzione di quella degli arresti domiciliari cui l’uomo era sottoposto, hanno tratto in arresto un 30enne originario del capoluogo, già censito per reati in materia di stupefacenti.

Il provvedimento a carico dell’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Ferentino per traffico di stupefacenti, è stato emesso a seguito di richiesta da parte dei militari operanti i quali in più occasioni, nel corso dei periodici controlli, hanno accertato che lo stesso in più occasioni aveva violato le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia.

Cinque giovani cittadini nigeriani multati ad Anagni: non osservavano le regole imposte per il contenimento dell’emergenza sanitaria

Ad Anagni, invece, i militari della locale Stazione nel corso dei controlli tesi anche a verificare la corretta osservanza delle disposizioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19, hanno sanzionato amministrativamente cinque giovani, cittadini nigeriani residenti ad Anagni, per l’inosservanza dell’obbligo delle distanze interpersonali e del mancato uso dei dispositivi di protezione individuale.