Nella giornata di ieri, l’ufficio Volanti della Questura di Frosinone ha tratto in arresto un noto pregiudicato del capoluogo, dando esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma.

Membro attivo dell’associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, in attività nella zona del Casermone – sgominata con l’operazione “Fireworks” di Polizia di Stato e Carabinieri – era stato condannato alla reclusione di quattro anni cinque mesi e 10 giorni e sottoposto alla misura della detenzione domiciliare per circa quattro mesi.

Durante tale periodo, nel corso di ordinari controlli di polizia, in più occasioni, però non era stato trovato presso la sua abitazione; la condotta tenuta dall’uomo ha inevitabilmente comportato un aggravamento della sua posizione, in seguito a richiesta di inasprimento della pena da parte dell’ufficio Volanti, tanto che per lo stesso si sono aperte le porte del carcere di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.