Quest’oggi si è verificata una ulteriore impennata del numero dei casi incidenti in provincia di Frosinone con incremento particolare in alcuni Comuni come nell’ultima settimana. La presenza di varianti del virus (inglese e brasiliana) rende più veloce ed insidioso il contagio.

“A tal proposito – si legge in una nota inviata a questa redazione dall’ASL di Frosinone – l’ultima circolare del Ministero della Salute sollecita a prestare particolare attenzione anche ai contatti casuali e non prolungati che possono essere anch’essi a particolare rischio. Pertanto si raccomanda ancora una volta a tutta la popolazione di osservare le regole basilari di prevenzione rappresentate da distanziamento personale, uso di mascherina, frequente lavaggio mani ed astensione dagli assembramenti e di non sottovalutare questo messaggio. Anche in famiglia si dovrà prestare la massima attenzione, visto che si sta dimostrando uno degli ambiti più importanti di propagazione dell’epidemia”.

La situazione nel Lazio

Oggi su quasi 15mila tamponi processati nel Lazio (-30) e oltre 21mila antigenici per un totale di oltre 36mila test, si registrano 1.256 casi positivi (+68), 18 i decessi (-20) e +1.123 i guariti.

Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi e i ricoveri. Stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono sotto quota 500. “Stimiamo il valore RT sotto 1, ma altissimo il livello di attenzione – spiega l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato. In regione nei giorni scorsi Rt a 0.96 con punte fino a 0.99. Terapie intensive al 24% dei posti letto totali, la pressione è in aumento e ci vuole poco per arrivare alla soglia minima di sostenibilità, fissata al 30%.

La situazione in provincia di Frosinone

Nella Asl di Frosinone si registrano 239 nuovi casi: si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Sono stati registrati quattro decessi nelle ultime 24 ore di residenti in Ciociaria:un uomo di 89 anni residente a Torrice; un uomo di 65 anni residente a Torrice; un uomo di 72 anni residente ad Alatri e un uomo di 81 anni residente ad Isola del Liri.