Un’opera attesa e necessaria per la nostra comunità che oggi finalmente inizia il suo iter per la realizzazione di una nuova area cimiteriale, in grado di ospitare oltre 1.800 loculi secondo costruzioni perfettamente adeguate e integrate con l’ambiente circostante e le strutture già esistenti. Un altro passo importante della nostra Amministrazione che continua senza sosta a lavorare per rendere Ferentino una città all’avanguardia”.

Così il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, nell’annunciare il bando di gara per la realizzazione della nuova area cimiteriale, che consentirà di aggiungere a quelle esistenti altre 1.887 strutture per la sepoltura. Un’opera da oltre tre milioni e mezzo di euro che consentirà di ampliare l’attuale area cimiteriale, accessibile da nuovi ingressi ma anche dal cimitero monumentale. Loculi esterni e interrati che, nell’ottica del rispetto dei vincoli paesaggistici e delle strutture già esistenti – cantere, edicole funerarie e blocchi di loculi – presentano struttura e disposizione di notevoli livelli estetici ma, soprattutto, perfettamente inseriti nel contesto esistente che sarà di gran lunga migliorato, principalmente dal punto di vista dell’ordine.

Finalmente – continua il primo cittadino – prende forma un progetto che, a causa di vicende indipendenti dalla volontà dell’Amministrazione comunale, è rimasto solo sulla carta. Oggi, grazie al capillare lavoro degli uffici dell’Ente e al supporto della Stazione Unica Appaltante della Provincia di Frosinone, un’opera importante che attendeva di vedere la luce può finalmente partire e i cittadini che avevano in precedenza acquistato loculi e cantere, entreranno in possesso degli spazi di sepoltura”.

Solo pochi giorni fa, in una nota inviata a questa redazione, il consigliere comunale della Lega Maurizio Berretta aveva duramente criticato il metodo di compilazione del bando puntando il dito contro l’amministrazione rea, a suo dire, di aver operato con superficialità durante la stesura dell’appalto.