piazza Innocenzo III, Anagni - foto di Achille Anielli

Anagni, come anche altre città della provincia, ha onorato – a dispetto della situazione – la giornata nazionale della guida turistica: due le visite guidate, una il mattino, l’altra il pomeriggio, che hanno visto la partecipazione di diversi visitatori provenienti un po’ da tutto il comprensorio, tutti rigorosamente distanziati e rispettosi della normativa di contenimento dell’emergenza sanitaria, che hanno avuto modo di visitare le bellezze storiche ed artistiche della città accompagnati da Tommaso, Valentina e Francesca, guide turistiche preparatissime e professionalissime.

Una bella iniziativa che ha messo ancora una volta sotto i riflettori i luoghi della città spesso sconosciuti che solo grazie alla guida degli esperti del settore vengono scoperti e messi in risalto in tutto il loro fascino.

Quello del turismo, e – conseguentemente – quello delle guide turistiche, come molti altri, sono settori che sono stati messi in ginocchio a causa della pandemia e non hanno mai veramente ripreso a pieno il loro operato. Quella di ieri è stata un’occasione particolarmente ben riuscita per dar modo anche ai rappresentanti di questa categoria professionale di tornare “sul campo” e di far valere la loro preparazione.

Ad avvalersi della giornata quasi primaverile, anche i tanti ristoratori che lungo tutto il centro storico di Anagni gestiscono la propria attività: “dopo un periodo molto lungo e piuttosto difficile, quella di ieri è stata una giornata in cui abbiamo lavorato molto – spiega Sergio Del Monte, titolare del Ristorante Enoteca “La Piazzetta” in piazza Innocenzo III – c’è stato, anche tra i miei clienti, un assoluto rispetto delle regole e della normativa di contenimento dell’emergenza sanitaria, grazie anche all’organizzazione impeccabile messa in campo dal locale ufficio della Pro Loco e dal Comune di Anagni”.

“Iniziative come quella delle visite guidate gratuite possono solo far bene alla città ed alle attività come la nostra, in particolare perché si è svolta nel pieno rispetto delle normative anti-covid”, spiega, poi, Gianmarco Piccinilli, titolare – assieme alla famiglia – del ristorante “Legami di grano”.

Regole di distanziamento rispettate anche allo storico Ristorante del Gallo, davanti al portico comunale, dove malgrado la massiccia presenza di clienti, tutti si sono attenuti rigorosamente alle regole: “è stata una giornata particolarmente piacevole e dal clima quasi primaverile – spiega Francesca Biasiotti, titolare del ristorante assieme al marito Riccardo – ci auguriamo tutti che questo brutto periodo passi presto così da tornare alla normalità”.

Soddisfatto di come sono andate le cose anche l’assessore comunale al Turismo Carlo Marino che, ad anagnia.com, spiega: “domenica è stata senz’altro una bella giornata per la città. Una giornata in cui a fare la differenza è stato ancora una volta il lavoro di squadra. L’iniziativa delle visite guidate gratuite con la giornata ecologica unitamente al coordinamento della Pro-loco ha fatto sì che Anagni si sia trasformata in un vero e proprio salotto a cielo aperto.
La professionalità e la qualità dei nostri ristoratori e commercianti ha fatto il resto. Con queste basi Anagni si farà trovare pronta, come l’anno scorso, per la stagione turistica che è alle porte.
Programmare nei tempi giusti significa offrire agli ospiti della nostra splendida località un’opportunità in più di scegliere, un motivo valido per preferire la nostra città piuttosto che un’altra. Ma, soprattutto, significa presentarsi in modo decisamente più organizzato. Ci piacerebbe ripetere questa iniziativa, vediamo nei prossimi giorni l’andamento dei contagi anche se domenica ho visto turisti e cittadini molto diligenti e consapevoli”.