Indice di positività e numero di decessi in ribasso, nelle ultime 24 ore, in Italia, per quanto riguarda l’emergenza sanitaria: secondo quanto riportato nel quotidiano bollettino del Ministero della Salute, sono 14.931 i nuovi positivi alla Sars-Cov2 registrati, 251 i morti. Ieri i positivi erano stati 15.479 e le vittime 353. Ieri i test erano stati 297.128. Il tasso di positività è del 4,8%, mentre ieri era stato del 5,2% (quindi c’è un calo dello 0,4% in 24 ore).

Le forniture dei vaccini stanno subendo nelle ultime ore importanti ritardi nelle consegne e ciò non fa che aumentare il grave ritardo già accumulatosi nei giorni scorsi rispetto ai tempi originariamente previsti dal piano.

A consegnare meno dosi del previsto è Astrazeneca che ieri avrebbe dovuto far arrivare in Italia 547.200 dosi e che invece ha operato un taglio del 15 per cento. Novemila dosi in meno sono giunte nei centri vaccinali del Lazio.

“Ci è stata comunicata una riduzione di 9 mila dosi del vaccino Astrazeneca per le prossime consegne e questa è una brutta notizia. Mi domando come si possano conciliare le presunte offerte di mediatori proposte ad alcune regioni su mercati paralleli per il vaccino Astrazeneca con l’acclarata riduzione?”, dice l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Per quanto riguarda il Lazio, oggi su oltre 12mila tamponi processati (202 in più rispetto a ieri) e quasi 19mila antigenici, per un totale di oltre 31mila test, si registrano 921 casi positivi (-69), 32 i decessi (-6) e 1.051 i guariti.

“Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive – fa sapere l’assessore regionale alla Salute Alessio D’Amato – il rapporto tra positivi e tamponi è a 7%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 3%. I casi a Roma città scendono sotto quota 400. Pubblicata su BUR n° 17 ordinanza per ulteriori misure nei comuni di Colleferro e Carpineto Romano. Misure necessarie al contenimento del virus e ringraziamo sin da ora per la collaborazione le Amministrazioni comunali e le Forze dell’Ordine”.

Nelle province si registrano 294 casi e sono otto i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 98 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 80, 82, 87 e 91 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 40 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Rieti si registrano 9 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl di Frosinone si registrano 147 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano quattro decessi di 68, 80, 87 e 93 anni con patologie.