Una grossa attività di autodemolizione sita al confine tra i territori di Artena e Colleferro è stata posta sotto sequestro dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico del Lazio i quali hanno rinvenuto, nei terreni di pertinenza della attività stessa, oltre 500 auto fuori uso ammassate.

Il sequestro preventivo è scattato per le violazioni del trattamento dei veicoli fuori uso, ai quali devono essere tolti i pezzi di ricambio e i liquidi; ciò che resta deve essere poi sezionato e smaltito mediante pressatura che deve avvenire in fonderie autorizzate, dopo un determinato tempo di stallo.

“I controlli del Nucleo Operativo Ecologico – si legge in una nota degli stessi militari – vengono svolti regolarmente su tutto il territorio della Regione Lazio, su segnalazione e di iniziativa. La procura di Velletri ha convalidato il sequestro e deferito all’autorità giudiziaria i titolari dell’autodemolitore per le violazioni al trattamento dei veicoli fuori uso e ad alcuni vincoli edilizi paesaggistici”.