Un aumento, drastico, del 50% nella produzione il giusto numero di dosi di vaccino Astrazeneca, rispetto ai tempi di quella che era la prima consegna nella fabbrica di Seneffe in Belgio: il commissario all’industria dell’Unione Europea Thierry Breton si dice “fiducioso nel fatto che si stia recuperando il ritardo accumulato”.

Thierry Breton

Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta ieri a Bruxelles, Breton ha anche ricordato che “AstraZeneca sta recuperando il terreno perso” e “c’è un altra fabbrica in Italia, ad Anagni, e siamo quindi fiduciosi che si recupererà il ritardo accumulato”. “Credetemi, gli sto addosso tutti i giorni – ha concluso Breton – la buona notizia è che ho visto molti progressi”.