Domenica 21 febbraio anche ad Anagni si festeggerà la “Giornata Internazionale della Guida Turistica” con due visite guidate (una la mattina ed una il pomeriggio) organizzate dalla Pro Loco con il sostegno dell’Amministrazione Comunale.

La Giornata Internazionale della Guida Turistica, istituita nel 1990 dalla “World Federation of Tourist Guide Associations” e promossa in Italia dall’”Associazione Nazionale Guide Turistiche”, si celebra in tutto il mondo ogni anno il 21 febbraio.

“La Giornata Internazionale della Guida Turistica – spiega l’assessore alla Cultura e Turismo Carlo Marino – è una grande occasione per conoscere e far conoscere Anagni. La crisi del settore turistico, in particolare delle strutture ricettive ma anche delle guide turistiche abilitate, determinata dalla pandemia deve essere combattuta con iniziative di questo tipo. In particolare la giornata del 21 febbraio è dedicata ai percorsi nei borghi, nelle piccole realtà, nelle bellezze che non rientrano nell’ambito dei grandi flussi turistici ed è per questo che Anagni ha tutte le potenzialità per emergere. La sfida lanciata dall’Amministrazione è stata quella di fare di Anagni un punto di riferimento per il “turismo lento”, che è il modello che più si addice ad una città come la nostra. L’adesione ad iniziative come la Giornata Internazionale della Guida Turistica è la strada giusta per mettere in mostra tutto il patrimonio storico, artistico e culturale di Anagni».

Continua l’assessore Marino: “la crisi del Covid ci ha messo anche di fronte alla necessità di ripensare il modello d’accoglienza e di sviluppo turistico cittadino. Stiamo già lavorando per la stagione estiva, pur non avendo ancora linee guida da parte delle autorità superiori ben definite, sappiamo comunque che Anagni dovrà confermare di essere il fulcro della cultura in Ciociaria ed una eccellenza del turismo nazionale”.