Un 38enne di origini romene, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

È quanto accaduto nei giorni scorsi nella cittadina valmontonese a seguito della richiesta di aiuto della compagna dell’arrestato rimasta ferita dall’ aggressione subita per futili motivi.

Immediato l’intervento dei Carabinieri della locale Stazione e dei colleghi dell’aliquota radiomobile di Colleferro che hanno colto il 38enne, in preda ai fumi dell’alcool, mentre distruggeva casa e aggrediva la compagna connazionale, 40enne, e che, alla vista dei militari, si è scagliato contro di loro procurandogli lievi lesioni.

I Carabinieri di Valmontone non solo hanno ricostruito l’accaduto, ma hanno delineato come il 38enne, aveva posto in essere nei confronti della compagna convivente atteggiamenti provocatori fatti di insulti, minacce e aggressioni verbali al punto che la vittima non ha potuto fare altro che cambiare le proprie abitudini di vita. Certificata l’escalation di violenze commesse dal 38enne, i Carabinieri lo hanno arrestato e trattenuto in caserma.

All’esito del giudizio innanzi all’Autorità giudiziaria di Velletri, in attesa di quello definitivo, l’attività dei Carabinieri è stata convalidata e per il 38enne è scattato il divieto di far ritorno nel Comune di Valmontone.