la signora Filomena, prima vaccinata a Morolo

“E’ andato tutto bene, non ho sentito dolore; è stato davvero un bel momento, un’emozione unica…”: la signora Filomena De Castro – 85 anni il prossimo marzo – inviandoci una foto che immortala l’iniezione, commenta così, con speranza e fiducia, la sua vaccinazione contro la Sars-Cov2 avvenuta questa mattina – mercoledì 10 febbraio – all’ospedale “F. Spaziani” di Frosinone.

Nena, così la chiamano affettuosamente amici e famigliari, è la prima cittadina ultraottantenne morolana ad essere vaccinata: attivissima ancora oggi, tutte le mattine si reca nel suo negozio di fiducia per fare la spesa poi, una volta fatto, torna a piedi nella sua casa nel centro storico del piccolo ma caratteristico borgo lepino, dove abita da sempre.

La signora Nena, al termine dell’iniezione, ha ringraziato con estrema dolcezza e cortesia tutti gli operatori sanitari per la vicinanza e il grande lavoro svolto nel corso di questi difficili mesi; altrettanto felici di questa giornata sono le due affezionatissime nipoti Gilda e Mariaelisa che, presto, finalmente, potranno tornare ad abbracciare la loro bellissima nonna: “è una giornata importante per tutta la nostra famiglia – hanno detto le due ragazze – abbiamo vissuto tanti mesi fatti di sacrifici e preoccupazioni per noi stessi e per i nostri cari. Oggi c’è l’emozione e la consapevolezza che stiamo uscendo da questo incubo. Un sollievo per tutti noi”.

Gli ultra80enni – come la signora Nena – sono una categoria delicata della popolazione, peraltro molto esposta agli effetti del Coronavirus: per questo è importante sottoporre a vaccinazione più persone possibile, nell’interesse sia dell’individuo che della collettività.

La ASL di Frosinone ha attivato un numero di postazioni sufficienti a garantire per tipologia, qualità organizzativa e logistica, tutti gli aspetti necessari alla vaccinazione, modulando la programmazione in base alla disponibilità di dosi disponibili. Per tutte le informazioni, è possibile consultare questo depliant in formato .pdf.