A fronte di 144.270 tamponi processati oggi in Italia, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7.970 nuovi casi e 307 morti con un tasso di positività del 5,5%.

Nelle 24 ore precedenti i nuovi casi erano stati 11.641 e i morti 270. Aumenta il numero delle vittime tra i medici: sono 312 dall’inizio della pandemia. Gli attualmente positivi sono scesi a 419.604, quindi 7.420 in meno di ieri. I guariti e i dimessi sono 2.133.523 (+15.082), mentre in isolamento domiciliare ci sono 397.934 persone, in calo di 7.717 unità.

Per quanto riguarda il Lazio, oggi su oltre 8mila tamponi processati (-715) e quasi 6mila antigenici per un totale di oltre 14mila test, si registrano 782 casi positivi (-138), 32 i decessi (+12) e +4.558 i guariti. “Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 5%”, scrive su Facebook l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

Nelle province si registrano 174 casi e sono dieci i decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Latina sono 122 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 85 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 9 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 82 e 84 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 18 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 57, 69 e 77 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 25 nuovi casi: si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano quattro decessi: una donna 79 anni residente a Sora; una donna di 93 anni residente a Frosinone; una donna di 92 anni residente a Frosinone e una donna di 72 anni residente a Sora.

“Fiduciosi, disciplinati e grati di essere stati chiamati, questo ho visto questa mattina. Con piacere ho aperto la campagna vaccinale dei più “grandi” della nostra comunità. I nostri over80 col sorriso, con i loro bastoni e la loro saggezza. Una coppia di ultra 90enni ci ha chiesto di vaccinarli assieme, per un momento da celebrare. E’ proprio così. Ci auguriamo l’arrivo delle dosi per partire con tutti i centri e partire con gli under 55 e ci auguriamo già da lunedì prossimo con l’arrivo dei vaccini”; è quanto scrive il Direttore Generale della ASL di Frosinone Pierpaola D’Alessandro in una nota inviata a questa redazione.