Migliora, per fortuna, la situazione sul fronte Sars-Cov2 nel Lazio dove nelle ultime 24 ore, pur a fronte di oltre novemila tamponi processati (1.655 in meno rispetto a ieri) e oltre 13mila antigenici per un totale di oltre 22 mila test, si registrano 920 casi positivi (-94), 20 i decessi (-18) e 3.985 i guariti.

“Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive – spiega in una nota Alessio D’Amato, assessore regionale alla Sanità del Lazio – il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città scendono a quota 400”.

Nelle province si registrano 285 casi e sono tredici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 112 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 75, 84, 92 e 93 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 60 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 75, 76, 81, 82, 82 e 84 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 28 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

A Frosinone e provincia, nella giornata del 6 febbraio 2021 sono stati effettuati 748 tamponi: 85 nuovi postivi e 83 negativizzati: “si tratta – è scritto in una nota inviata a questa redazione – di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi: un uomo di 68 anni residente ad Aquino, una donna di 98 anni residente a Castrocielo, una donna di 91 anni residente a Frosinone con patologie”.