Secondo quanto riportato nel quotidiano bollettino diramato dal Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore, in Italia i nuovi contagi da Sars-Cov2 sono stati 9.660 a fronte di 244.429 tamponi processati.

Calano i ricoveri in terapia intensiva: sono 38 in meno rispetto a ieri. Il totale dei ricoverati in situazione critica è di 2.214. Aumentano, invece, i ricoveri nei reparti ordinari: +19 rispetto a ieri. Il totale dei ricoverati è 22.531.

Dall’inizio dell’emergenza sono state contagiate in Italia 2.570.608 persone mentre ne sono morte 89.344.

La situazione nel Lazio

Nel Lazio, su oltre 10mila tamponi processati (1.912 in più rispetto a ieri) e quasi 13mila antigenici per un totale di 23mila test, si registrano 842 casi positivi (+125), 52 i decessi (+14) e +1.507 i guariti.

“Aumentano i casi e i decessi, mentre sono stabili le terapie intensive e diminuiscono i ricoveri – spiega in una nota l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%. I casi a Roma città tornano a quota 500″.

Per ciò che concerne la prenotazione delle vaccinazioni per gli over 80 nella regione Lazio, si procede a passo spedito: alle ore 22.00 di lunedì primo febbraio effettuate 43.994 prenotazioni.

Per quanto riguarda la provincia di Frosinone, nella giornata di ieri – lunedì primo febbraio – sono stati effettuati 974 tamponi, 73 dei quali sono risultati positivi; 131 i negativizzati. Inoltre, sono stati registrati due decessi nelle ultime 24 ore di residenti in provincia di Frosinone: un uomo di 77 anni residente a San Giovanni Incarico e una donna di 88 anni residente ad Ausonia.