SERIE D

ATLETICO TERME FIUGGI – OLYMPIA AGNONESE 3-0

ATLETICO TERME FIUGGI Novi, Marianelli, Rizzitelli (1’st Foglia), Papaserio (40’st Lo Duca), Del Duca (41’st Basilico), Forgione (35’st Tajani), Tornatore (20’st Gaetani), Proia, Cifarelli, Esposito, Frabotta PANCHINA Atzeni, Cibei, Tucci, Costa ALLENATORE Romondini

OLYMPIA AGNONESE Landi, Vespa, Marfella, Di Lollo (25’st Carnevale), Pertosa, Melvan, Maniscalchi (16’st Amouzou), Chiavazzo, Krajina (44’pt Quarta), Angelini (40’st Del Gaudio), Milone (16’st Lombardi) PANCHINA Marinca, Litterio, Di Stasio, Cecci ALLENATORE Senigagliesi

MARCATORI Foglia 7’st, Del Duca 12’st, Papaserio 35’st

ARBITRO Molinaro di Lamezia Terme

ASSISTENTI Giovanardi di Terni e Nurchi di Alghero

NOTE Ammoniti Frabotta, Pertosa, Amouzou Angoli 3-0 Rec. 3’pt – 4’st

Giornata praticamente perfetta per l’Atletico Terme Fiuggi che rifila un sonoro 3-0 ai danni della malcapitata Olympia Agnonese. Nulla da fare infatti per gli ospiti che sono rimasti in balia del gioco fiuggino per tutti i novanta minuti. La truppa di Incocciati, sostituito stavolta in panchina dal suo secondo Romondini per squalifica, ha infatti brillato non solo nel risultato ma anche per qualità di gioco espresso festeggiando così giustamente il quinto risultato utile consecutivo il mantenimento dell’imbattibilità da inizio 2021.

Dominio totale Che questa sarebbe stata una domenica da incorniciare per l’Atletico Terme Fiuggi lo si capisce sin dalle primissime battute di gioco. I fiuggini prendono infatti saldamente in mano le redini del match che manterranno poi per tutto l’arco della gara. Il primo sussulto arriva così dopo appena una manciata di minuti quando, su un bel pallone dalla destra di Forgione, Cifarelli non inquadra lo specchio sparando sopra la traversa. Gli ospiti stentano a riorganizzarsi irretiti dal gioco dei padroni di casa che poco dopo il quarto d’ora vanno ancora vicini al gol. Stavolta ad accendersi è Tornatore che però non inquadra lo specchio con Landi che può così tirare un sospiro di sollievo. La squadra di Senigagliesi con il passere dei minuti perde misure e sicurezze tant’è che già al 21′ sarà Papaserio a spaventare gli ospiti. L’Atletico Terme Fiuggi si distende alla perfezione portando al cross Rizzitelli. Il numero 4, dalla destra, pennella un bel pallone su cui si avventa Papaserio. L’incornata però sfiora solamente la traversa. Al 28′ materiale per la moviola con Forgione che, toccato in area, va giù con l’arbitro che però tra più di qualche dubbio lascia proseguire. Il primo tempo si chiude poi con l’Atletico Terme Fiuggi in avanti. Rizzitelli sfonda sulla destra ma, davanti al portiere avversario anziché tirare, pecca stavolta d’altruismo con un cross che viene poi intercettato dalla difesa ospite con l’Olympia Agnonese che chiude incredibilmente il primo tempo sullo 0-0.

Arriva il tris Nella ripresa l’Atletico Terme Fiuggi riesce finalmente a capitalizzare la gran mole di gioco prodotta. Passano infatti appena sette minuti dal rientro in campo quando Marianelli trova il fondo sul versante mancino per poi centrare un bel pallone. Landi non trattiene con il neo entrato Foglia che è implacabile nello sparare la palla vagante in fondo al sacco. Buona dunque l’intuizione arrivata dalla panchina fiuggina che ad inizio ripresa aveva gettato nella mischia proprio Foglia ceh si è di fatto rivelato decisivo per sbloccare il risultato. L’Olympia Agnonese sbanda e appena un paio di minuti dopo rischia già il tracollo. Tornatore ci prova di testa ma la sua zuccata non inquadra lo specchio. Prove generali queste perchè il raddoppio fiuggino arriva all’11’ quando, su un calcio d’angolo di Papaserio, è Del Duca ad incornare in gol il pallone del raddoppio. Gol pesante e che di fatto taglia le gambe a degli ospiti ora incapaci di reagire. I minuti, scivolano così via veloci con l’Atletico Terme Fiuggi che gestisce il doppio vantaggio senza forzare e soprattutto senza rischiare nulla. Prima del triplice fischio però c’è ancora tempo per vedere Papaserio mettere il punto esclamativo sulla giornata rossoblù. Il numero 5, su assist di Gaetani trafigge Landi in uscita per il definitivo 3-0. A completare poi la giornata perfetta in casa Atletico Teme Fiuggi arriva anche l’esordio del giovane Lo Duca, classe 2003, a cui mister Romondini concede gli ultimi minuti del match per festeggiare così il suo esordio in Serie D. Dato che conferma il feeling del club con i giovani dopo i già noti Gallinari (esordio già nella passata stagione ma quest’anno primo gol in Serie D per lui) e Cifarelli.

nota stampa e foto a cura dell’ufficio Comunicazione dell’Atletico Terme Fiuggi