Look Up è Simone, Marco, Matteo e Valerio. Legati da una profonda amicizia, i quattro pigliesi, chi per nascita e chi per adozione, hanno dato vita a questa nuova associazione con l’intento di lavorare per fondere un programma ludico, culturale, didattico e ricreativo nel territorio di appartenenza.

La scelta stessa del loro logo rappresentativo, un’ape stilizzata, non è casuale: laboriosità e rilevanza nell’ecosistema sono le prerogative dell’insetto prescelto, che si equiparano agli obiettivi della Look Up.

Allineata ad un progetto di riqualificazione del territorio, l’amministrazione di Piglio, capitanata dal sindaco Mario Felli, ha promosso, con la circolare del 18 giugno 2020, un bando di concorso destinato ad attività culturali, turistiche e sportive, per l’individuazione di un valido progetto da realizzarsi nell’immobile di proprietà comunale, dell’ex stazione.

Ed è qui che nasce l’esigenza da parte dei quattro trentenni di dare un valido contributo alla crescita del paese, è da qui che si plasma concretamente il progetto Look Up, come step successivo all’aggiudicazione del bando.

Ma facciamo un passo indietro.

Ricca di emozione è la rievocazione dei tanti aneddoti legati alla vecchia stazione ferroviaria di Piglio, nel lungo amarcord di ricordi degli abitanti del luogo, infatti, rigorosamente in bianco e nero sono le prime immagini documentate. Da tanti anni dismessa da quel primo impiego, le ultime corse risalgono verso la metà degli anni ’70, l’ex stazione con il suo monumentale complesso, per tanto tempo ha fornito con il passaggio del “trenino”, come amabilmente veniva chiamato, un anello di congiunzione tra la vita ordinaria nel piccolo borgo medioevale ciociaro e quella più frizzante, che i pigliesi intraprendevano verso la Capitale per le più svariate questioni legate principalmente ad oneri lavorativi. I suoi binari permettevano il collegamento tra Roma e Fiuggi dal lontano 1912.

I viaggi da sempre rappresentano una grande fonte di esperienza e di esistenza.

Negli ultimi anni il vecchio stabile ferroviario dell’allora tappa pigliese, situato in località San Rocco, è diventato un importante punto di riferimento per runners, cicloamatori e camminatori amatoriali di tutte le età grazie alla realizzazione di uno zelante percorso ciclabile, potenziato nel 2019 grazie all’apporto dell’allora Assessore allo Sport e Bilancio, Luca Franceschetti,  ricavato proprio lungo la tratta della vecchia ferrovia e munito di un’area giochi per i più piccoli, ad esso attigua.

“È una delle più belle piste ciclabili del Lazio, corre per circa 35 chilometri e parte dalle basse campagne ciociare per arrivate poi fin su i Monti Ernici” (fonte: Wikipedia).

Ora si può guardare al futuro.

Con una grande attenzione verso i giovani, parte la prima iniziativa associativa della Look Up.

“La stazione… che vorrei” è il concorso letterario e di disegno che l’associazione ha lanciato con il patrocinio del Comune di Piglio. Una prova aperta non solo a bambini e ragazzi under 18, ma a chiunque avesse un’idea da condividere, un’idea sulla stazione dei propri sogni. “Un contest che apre la strada alle successive iniziative che abbiamo in progetto. L’associazione nasce per coinvolgere ragazzi, bambini e trasversalmente anche le loro famiglie laddove non ci siano altre offerte organizzative. La prossima iniziativa sarà la realizzazione di un corso di avviamento alla conoscenza del latino per gli studenti della terza media che indirizzeranno la loro scelta superiore nei vari licei. Centri estivi e dopo-scuola invernali, saranno i nostri prossimi obiettivi”, questa la dichiarazione di Simone Bottaro, presidente della Look Up.

Il concorso si avvale della stretta collaborazione della biblioteca scolastica di Piglio “Gli amici di Claudia”.

un angolo della biblioteca “Gli amici di Claudia”

“Don Milani sosteneva che tutto deve interessare i bambini e i ragazzi, tutti devono loro parlare perché tutto deve essere sentito come parte di un mondo che possono contribuire a cambiare – ci ricordano i responsabili della biblioteca – ecco l’occasione: dite la vostra, proponete ed immaginate cosa vorreste trovare nella nuova sede dell’associazione Look Up, risultata vincitrice del bando per l’affidamento della bella stazione della pista ciclabile di Piglio.

Bambini e ragazzi avranno modo di essere artefici ed ideatori di un luogo che ospiterà parte della vita, della nostra comunità e saranno premiate le idee più originali, sotto forma di composizione letteraria o di disegno, con premi offerti dal Comune di Piglio, che ringraziamo per il patrocinio a questa iniziativa.

La biblioteca “Gli amici di Claudia” affianca ed affiancherà sempre, per un comune sentire, l’associazione Look Up, alla quale auguriamo presto di poter dar vita a tutte le brillanti iniziative in cantiere”.

articolo a cura di Laura Fantini