Home Primo piano Ciampino, tragedia di località Casabianca: per non dimenticare

Ciampino, tragedia di località Casabianca: per non dimenticare

29 anni fa il violento scontro ferroviario tra due treni

I lettori ricorderanno che a seguito del violento scontro ferroviario tra due treni avvenuto ventinove anni fa e precisamente il 27 Gennaio 1992, sulla linea Ciampino-Velletri in località Casabianca dove persero la vita tre macchinisti (Gabriele Giammattei, Tommaso Cocuzzoli e Romano D’Antini) e tre pendolari (Alberto Zaccagnini, Claudio Milletti e Costantino Radu).

Il Comitato dei Pendolari Ciociaro, insieme a Mauro Nobili, ex titolare del Bar “Il Pendolare” di Anagni, a memoria dell’avvenimento, misero a dimora nel piazzale antistante la stazione di Anagni sei alberi a ricordo dei caduti, mentre in località Casabianca, sono state poste due lapide una che ricorda i tre ferrovieri ed un’altra che ricorda i tre amici pendolari di cui due di Velletri ed un polacco.

Quest’ultima venne installata nel 2002, a dieci anni dal tragico incidente, ad iniziativa congiunta tra i macchinisti del COMU, la Consulta dei Comitati Pendolari del Lazio e l’Amministrazione Comunale di Ciampino, tutti uniti, in un semplice gesto, per non dimenticare.

articolo e foto di Giorgio Alessandro Pacetti