Nella giornata di ieri a Ceprano, i Carabinieri della locale Stazione – in ottemperanza all’ordine di esecuzione di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari – emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, hanno tratto in arresto un 23enne originario del Mali, già censito per reati inerenti agli stupefacenti, domiciliato presso un centro di accoglienza del posto.

Il provvedimento è scaturito dalla richiesta di aggravamento avanzata dai militari operanti, a seguito delle reiterate violazioni alle prescrizioni imposte dall’obbligo di dimora al quale il giovane era sottoposto dopo il suo arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale operato a Pontecorvo il 7 settembre 2020 dai militari del NORM della locale Compagnia Carabinieri.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso il citato centro d’accoglienza.

Sempre nella giornata di ieri, i Carabinieri del NORM della Compagnia di Pontecorvo hanno deferito in stato di libertà un 25enne di San Giorgio a Liri, già censito per reati contro la persona, poiché resosi responsabile del reato di guida senza patente.

In particolare, i militari hanno sorpreso il giovane in San Giorgio a Liri alla guida di un’autovettura sprovvisto della patente di guida poiché mai conseguita, con l’aggravante della recidività nell’ultimo biennio.