“La lunga procedura burocratica è arrivata finalmente al termine e l’inizio ufficiale dei lavori è sempre più vicino – si legge in una nota inviata a questa redazione dall’ufficio Comunicazione del Comune di Anagni – si tratta di interventi fondamentali per la città che andranno a risolvere problematiche che si trascinano da anni come quella dell’ormai famoso muro di Via San Michele“.

L’intervento – spiegano dal Comune – prevede lo smontaggio delle puntellature Restauro del paramento murario per il muro di Via San Michele; la ripavimentazione di Via San Michele; il rifacimento della scala da Via San Michele; la realizzazione della pavimentazione di tutto il piazzale; il ripristino dell’impianto elettrico dell’illuminazione pubblica e l’installazione di nuovi punti luce; il posizionamento di un bagno prefabbricato; l’installazione di panchine in pietra lavica; il restauro del muro di delimitazione di Piazza Innocenzo III; lo smontaggio e rifacimento di porzione della pavimentazione in sampietrini su Piazza Innocenzo III; sistemazioni a verde di rifinitura dell’area; la realizzazione di illuminazione monumentale sulla facciata sud di Palazzo Bonifacio VIII.

“Sappiamo bene che su alcune questioni la città ha accumulato un ritardo pluriennale e che si sarebbe dovuto intervenire prima – spiega il sindaco di Anagni Daniele Natalia – ma non bisogna al contempo dimenticare che le lungaggini burocratiche, cui quest’anno s’è aggiunto lo sconvolgimento determinato dal Covid, impediscono alla pubblica amministrazione di essere reattiva e rispondere con rapidità alle esigenze manifestate dalla cittadinanza. Ma adesso quel che conta è che finalmente i lavori di Piazza Innocenzo III, che prevedono importanti opere di riqualificazione e messa in sicurezza dell’intera area sottostante la piazza, comprese Via e Piazza San Michele, sono stati affidati e partiranno a breve. Questi interventi ci consentiranno di risolvere un problema divenuto tristemente famoso e che ha rappresentato per anni uno “schiaffo” sia alla bellezza del centro storico che alla sua vivibilità, causando problemi quotidiani ai residenti“.

I lavori a Piazza Innocenzo III sono lavori di ampia portata e che rientrano a pieno titolo nelle scelte dell’Amministrazione Natalia nel campo delle opere pubbliche e delle manutenzioni; a tal proposito il primo cittadino sottolinea che “questi lavori da intervento necessario sono diventati invece un progetto più ampio, non solo di manutenzione ma di riqualificazione e quindi di “trasformazione” in meglio per un quartiere popoloso e storico. Lo avevamo annunciato che il 2021 sarebbe iniziato con novità importanti e certamente l’affidamento dei lavori di Piazza Innocenzo III e Via San Michele è proprio una di queste”.