Mirco e Pino

Donare momenti di evasione e di convivialità è uno dei modi più concreti ed utili per accendere il sorriso sui volti delle persone, specie in un momento particolarmente buio come quello che tutti stiamo vivendo. Lo sa bene Pino Violante, titolare della pizzeria “Il Ranch”, tra le più apprezzate e frequentate dell’intero comprensorio, che ha richiamato ad Anagni ogni giorno – fino a quando non è scoppiata l’emergenza sanitaria – decine di persone provenienti da ogni parte della provincia.

Pino e il suo staff, nei giorni scorsi, hanno deciso di non spegnere i forni neanche nel giorno di riposo infrasettimanale e di approfittarne, anzi, per sfornare pizze e fritti da regalare ai tanti ragazzi ospiti del centro diurno per diversamente abili del Comune di Anagni.

Le pizze, tutte consegnate a domicilio e in ottemperanza alla normativa di contenimento dell’emergenza sanitaria, hanno fatto felici le famiglie dei ragazzi regalando sorrisi e un momento di gioia: “la nostra iniziativa – spiega Pino ad anagnia.com – è solo uno dei tanti gesti di solidarietà che nascono sul territorio: ora, più che mai, dobbiamo aiutarci e stare vicino a chi ne ha bisogno”.

A rendere possibile l’iniziativa, la dott.ssa Laura Ciangola, coordinatrice del centro di Anagni: il suo supporto è stato fondamentale per l’individuazione e la distribuzione delle pizze su tutto il territorio comunale.

Ancora una volta, forse mai come prima, questo momento di emergenza sanitaria ci ha fatto capire quanto è importante la solidarietà, la gioia e l’importanza di donare e di condividere; ci ha fatto riscoprire, inoltre, l’importanza delle comunità, dove devono emergere i valori e le similitudini e non le diversità. L’auspicio è che attraverso il dono, come quello regalato da Pino e dal suo staff, si possa riscoprire un rinnovato senso di responsabilità verso gli altri nella consapevolezza che è possibile costruire una società migliore, più attenta ai bisogni dell’essere umano e alla comunità.