Porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere: con questa accusa un 45enne di Fiuggi, già censito per reati contro la persona, il patrimonio, gli stupefacenti ed altro, è stato deferito in stato di libertà dai Carabinieri della Stazione di Fiuggi coordinati dal mar. Raffaele De Somma.

I militari hanno notato l’uomo mentre si aggirava nei pressi di obiettivi sensibili della cittadina termale: sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di un coltello di genere proibito della lunghezza di cm.21, sottoposto a sequestro.

Gli stessi Carabinieri, nella giornata di ieri, in collaborazione con il personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Frosinone, hanno proceduto al controllo di un’attività commerciale rilevando che all’interno non era stata apposta idonea segnaletica inerente la normativa Covid-19, mentre nel magazzino adibito a spogliatoio dei dipendenti non vi era sufficiente gel igienizzante. La titolare dell’esercizio commerciale è stata pertanto sanzionata amministrativamente.