I Carabinieri della Stazione di Atina, a conclusione di indagini intraprese a seguito di una querela presentata da una commerciante del luogo, hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di truffa aggravata continuata, un 35enne di Frosinone già censito per analoghi reati e furto aggravato.

la Stazione dei Carabinieri di Atina

L’uomo si era presentato presso il bar della cittadina, effettuando una ricarica di euro 86 sulla propria postepay utilizzando una carta di credito che tuttavia all’incasso risultava priva di disponibilità.

Siccome la scelta della modalità di pagamento è irreversibile per il sistema di Poste Italiane, l’uomo si allontanava con la promessa di ritornare a saldare il dovuto una volta effettuata la ricarica, senza che già avvenisse in concreto.

Le indagini sono state avviate dai militari anche attraverso l’esame delle registrazioni degli impianti di videosorveglianza e le dichiarazioni fornite dalle persone truffate, che lo hanno riconosciuto dalle immagini e dai riscontri documentali a disposizione.