Nell’ambito di predisposti servizi tesi a prevenire e reprimere reati in materia di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione di fini di spaccio di sostanze stupefacenti, P.L. 61enne residente nel sud pontino, già censito per reati in materia di stupefacenti, omicidio ed estorsione.

L’uomo è stato intercettato e controllato durante un posto di controllo sulla SR 630 Ausonia mentre era alla guida della propria autovettura Fiat Panda. In considerazione dell’atteggiamento assunto e le motivazioni addotte circa la sua presenza in quella località, anche in virtù delle disposizioni per il contenimento epidemico da COVID-19, i militari operanti hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare.

Proprio durante l’ispezione del veicolo i Carabinieri hanno rinvenuto, occultato sotto la plancia della leva cambio, un involucro di cellophane contenente circa 40 grammi di cocaina, sottoposta a sequestro.

Stante i presupposti di legge, i Carabinieri della Compagnia di Formia hanno effettuato una perquisizione locale presso l’abitazione dell’uomo che ha permesso di rinvenire, occultata all’interno di una fioriera, ulteriori grammi 60 circa della medesima sostanza stupefacente nonché un bilancino elettronico di precisione.