Seduta scoppiettante quella del Consiglio Comunale che si è svolta in data odierna. All’ordine del giorno la surroga di un membro dell’organo di revisione contabile; la ratifica di una variazione di bilancio; la revisione periodica delle partecipazioni; il riconoscimento dei debiti fuori bilancio derivanti da sentenze; l’approvazione di un piano d’utilizzazione aziendale; l’approvazione del regolamento comunale per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale; i progetti d’efficientamento energetico e nuovi parcheggi sul territorio comunale.

Dunque l’Assise si è occupata sia di atti tecnico-contabili che di questioni d’indirizzo politico. La fisiologica dialettica tra maggioranza e minoranza ha contornato la relazione dell’assessore al Bilancio Carlo Marino sui debiti fuori bilancio e sulle variazioni che l’Amministrazione invitava il Consiglio a ratificare. I debiti fuori bilancio sono stati riconosciuti con i voti favorevoli della maggioranza e di “Idea Anagni” mentre contraria è stata il resto dell’opposizione.

Stesso copione per l’approvazione del nuovo regolamento comunale sulla videosorveglianza sul quale ha relazionato il consigliere subdelegato alla Sicurezza Urbana Umberto Quarmi.

La discussione si è però concentrata sui due punti all’ordine del giorno di tipo espressamente politico-programmatico, due progetti di “visione dello sviluppo della città” come ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Vittorio D’Ercole: i progetti di efficientamento energetico sul territorio comunale ed il piano parcheggi dell’Amministrazione Natalia.

Sul primo punto l’assessore D’Ercole ha evidenziato che: “Sul primo punto l’assessore D’Ercole ha evidenziato che: “Il progetto pone come obiettivo la riqualificazione completa della pubblica illuminazione sia centrale che periferica, predilegendo le principali vie di accesso alle città e gli incroci pericolosi. Prima di tutto, verrà efficientata la linea pubblica attualmente esistente, che consta di circa 1800 pali, con ulteriori 20 km di nuova illuminazione. Si tratta di un progetto molto ambizioso, che ha la finalità di ammodernare gli impianti, utilizzare lampadine a basso consumo energetico e sostituire gli apparati illuminanti ormai obsoleti (come il lampione a forma sferoidale di Via Onorato Capo e Viale Roma). A tal proposito, segnalo che è stata già approvata la prima variante per la sistemazione del primo lotto degli incroci”.

Per quel che riguarda il piano parcheggi è stato invece il sindaco Daniele Natalia a prendere la parola spiegando che: “Il parcheggio della Stazione ferroviaria sarà un parcheggio intermodale che permetterà agli anagnini ed ai tanti cittadini dei comuni limitrofi che vengono ad Anagni per prendere il treno di parcheggiare con sicurezza e comodità alla Stazione. Sono decenni che i pendolari chiedono di poter parcheggiare dignitosamente, senza rischi e senza dover letteralmente abbandonare in mezzo alla strada le loro autovetture. Vogliamo rispondergli con questo parcheggio che sarà sicuramente un fiore all’occhiello e contribuirà a rendere maggiormente fruibile la nostra Stazione ed a migliorare la qualità della vita di quanti giornalmente vi si recano. C’è poi la proposta di costruzione di un parcheggio nella zona sopra le mura all’altezza di via Bagno.  Per quanto trattasi di una proposta tutta da verificare e definire, vorrei invitare tutti a non vederla come una proposta “invasiva” come surrettiziamente parte dell’opposizione ha tentato di far credeee. Come detto proporremo che sia realizzato a ridosso di Via Bagno per riqualificare poi tutta la cosiddetta “Via degli Orti” da unire ad un nuovo spazio pubblico di manifestazioni che sorgerebbe nell’area di pertinenza della casa del pittore Colacicchi che l’Amministrazione ha in programma di acquistare. Significherebbe riqualificare un’area verde importantissima e, a tal proposito, proprio oggi in Giunta è stato approvato il progetto per la realizzazione di un’area dedicata al fitness al Parco della Rimembranza”, perché l’intento è quello di valorizzare le aree verdi e al contempo di togliere le macchine a pizza Cavour, che a breve sarà interessata da una riqualificazione con un nuovo arredo urbano che la trasformerà in un bellissimo salotto nella “terrazza più bella d’Europa” come la definì lo storico Gregorovius.

Il primo cittadino ha poi concluso: “Anagni, con l’inizio di questi progetti e con la partenza dei cantieri già appaltati cambierà davvero volto e lo farà in meglio. Dopo due anni e mezzo della nostra Amministrazione è arrivato finalmente, sbrogliati i nodi gordiani della burocrazia, il momento di invertire la tendenza e fare un giro di boa. Ho voluto insistentemente svolgere questo Consiglio Comunale prenatalizio proprio per spiegare quanto è stato finora fatto e quello che faremo. Ringrazio tutti gli assessori, in particolare il vicesindaco D’Ercole per quanto fatto in materia urbanistica, il resto della giunta per il lavoro svolto ed i consiglieri per l’impegno ed i suggerimenti”.