Diversi operatori del Soccorso Alpino, per il secondo anno consecutivo, si sono calati con una fune dal grande camino della ciminiera presente all’interno del nosocomio per raggiungere i bambini in cura presso lo stesso ospedale per consegnare loro alcuni regali e doni.

«Anche quest’anno siamo orgogliosi di essere stati al servizio dei piccoli ospiti del Policlinico Umberto I di Roma», ha affermato il presidente regionale del Soccorso Alpino e Speleologico, Roberto Carminucci. «In un momento storico difficile come questo, speriamo di aver portato un po’ di stupore e gioia ai bambini e alle bambine che passeranno il Natale in ospedale».

«Questo straordinario spettacolo acrobatico ‘rischia’ di diventare l’appuntamento dell’anno di cui con gioia possono godere i giovanissimi pazienti che per ragioni di salute sono ricoverati nella nostra struttura», ha dichiarato il Direttore sanitario dell’azienda ospedaliero-universitaria Policlinico Umberto I di Roma, Alberto Deales. «Siamo grati ai volontari che ci danno una mano donando questi momenti di letizia e distrazione in un tempo in cui la pandemia ci fa capire ancora meglio quanto anche la solidarietà sia importante per migliorare la qualità di vita delle persone malate».