Corso Vittorio Emanuele (foto pubblicata per gentile concessione del comitato Quartiere Cerere)

“Sabato 19 dicembre il centro storico da Largo Zegretti a Porta Cerere sarà isola pedonale. Una bella occasione per passeggiare sotto le luminarie ma anche per sostenere il commercio locale facendo acquisti per le festività natalizie senza l’ingombro delle automobili”: è quanto si legge in una nota stampa inviata a questa redazione dall’ufficio Comunicazione del Comune di Anagni.

E, ancora: “la decisione è stata presa dall’Amministrazione Comunale con il duplice scopo di offrire una bella esperienza nel centro e, contemporaneamente, dare respiro all’economia cittadina che è fatta, soprattutto, di piccolo commercio ed attività a conduzione familiare”.

Spiega il sindaco Daniele Natalia: “all’inaugurazione delle “Luci di Dante” ho dichiarato che l’obiettivo dell’Amministrazione per quel che riguarda il centro storico è la completa pedonalizzazione, previa costruzione delle necessarie infrastrutture. Tuttavia questi “esperimenti” di pedonalizzazione, come quello di sabato 19 dicembre, sono funzionali già da ora ad avere un approccio diverso con il centro storico, decisamente più accogliente ed aperto nei confronti dei cittadini e di chi ha attività commerciali lungo Via Vittorio Emanuele. Abbiamo deciso di istituire l’isola pedonale da Largo Zegretti a Porta Cerere per sabato per dare un’immagine diversa del centro storico e per favorire gli acquisti natalizi nei nostri negozi. Mai come oggi è fondamentale “comprare anagnino” perché, di fronte all’emergenza che stiamo vivendo, non possiamo abbandonare i nostri commercianti. A questo serve anche l’iniziativa di pubblicizzare su “visitanagni.com” le attività commerciali della città. L’ho detto molte volte, per quanto consentito dalle stringenti normative anti-Covid presenti e future, l’Amministrazione vuole difendere il commercio e permettere agli anagnini di vivere la propria città, a maggior ragione con il Natale alle porte”.

La notizia della presa di posizione dell’amministrazione comunale di Anagni – che nel comunicato sopra riportato si riferisce solo alla giornata del 19 dicembre senza fare menzione a quella del 20 dicembre, come da ordinanza 241 del 15 dicembre – non entusiasma i responsabili del comitato di Quartiere Cerere che questa mattina hannopubblicato questo post polemico: