Il Rettore Presidente dell’Accademia Bonifaciana di Anagni Sante De Angelis, si è aggiudicato il 2° posto ex-aequo alla IX edizione del noto Premio Internazionale “Alda Merini”.

A comunicare al Comm. Dott. De Angelis, di essere arrivato nella rosa dei cinque finalisti, è stato il Presidente dell’Accademia dei Bronzi di Catanzaro Vincenzo Ursini.

Gentile Poeta Sante De Angelis – ha scritto – abbiamo il piacere di comunicarLe che la sua poesia“La pioggia”partecipante alla IX edizione del nostro Premio Internazionale “Alda Merini”, è entrata nella rosa dei5 finalisti. Un risultato davvero importante considerato che al concorso erano pervenute oltre duemilaopere. La sua poesia è stata classificata al 2° posto ex-aequoa pari merito con altri tre poeti (Carla Maria Casula, Felice Foresta, Francesca Misasi)”.

Come previsto dal regolamento, De Angelis, ha ricevuto un’artistica Targa di Argento realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, targa che è stata accompagnata da un Attestato a firma del Presidente della Giuria Giovanni Battista Scalise e del Presidente dell’Accademia dei Bronzi Vincenzo Ursini, con la motivazione critica affidata a Mario Donato Cosco, che ha scritto: “Il poeta, adottando la lingua iconica del fonosimbolismo, riesce a realizzare un componimento poetico di rara efficacia. La pioggia declinata per qualificazioni associate ad azioni, circostanze, oggetti e sentimenti diviene sintesi di natura e cultura e si fa elemento prezioso di umana catarsi. Ogni sua goccia contribuisce a comporre una striscia policroma luminosa sul cammino delle parole e permette ad ognuno l’approdo sicuro nel vocabolario della propria anima. Il poeta ha costruito un sogno: il succedersi delle immagini compongono un’iride cromatica di intensa icasticità poetica”.

Il primo premio è stato assegnato alla poetessa Mariangela Costantino per la lirica dal titolo “Così decisi di venire al mondo”. Purtroppo le attuali restrizioni governative legate alla pandemia non hanno consentito all’Accademia dei Bronzi di programmarealcuna iniziativa pubblica, essendo – tra l’altro – la regione Calabria classificata “zona rossa”, quindi adalto rischio. Né si può prevedere quando usciremo da questa drammatica situazione sanitaria.

Per tale motivo l’organizzazione del Premio, ha deciso di completare, comunque, nei tempi previsti (mese di dicembre 2020) questa IX edizione del premio, inviando ai premiati, quanto assegnato loro dalla giuria. Nel mese di marzo 2021, a prescindere dall’invio del premio, se le condizioni sanitarie miglioreranno, sarà organizzato un recital di poesie premiate e segnalate.

“Nel ringraziarLa ancora una volta – conclude il Presidente dell’Accademia dei Bronzi – per aver onorato con la sua qualificata adesione questa edizione del nostro premio, inviamo i nostri migliori saluti”.

La lirica di De Angelis, è stata, quindi, inclusa nel volume “Voci poetiche per Alda” (608 pagine) che contiene anche una sintesi di presentazione della stessa opera: “I vari attributi della pioggia segnati in terzine hanno quasi il ritmo delle gocce che cadono: l’autore ne sottolinea la diversità di aspetti, uno per ogni strofa, a volerla considerare come elemento che accompagna la vita con le sue manifestazioni ora di lievità, ora di malinconia, ora d’impetuosità”.

Questa edizione ha superato ogni precedente record. Al concorso sono, infatti, pervenute 2206 opere delle quali 670 hanno superato la prima selezione e sono state incluse nel volume. I poeti partecipanti rappresentano sei nazioni: Italia, Canada, Spagna, Svizzera, Bulgaria e Romania. Grande soddisfazione è stata espressa dal Comm. De Angelis, che ha dichiarato: “Arrivare secondo in un concorso con oltre duemila partecipanti di sei nazionalità diverse, non può che essere di grande appagamento e direi anche di quasi incredulità, perché mai, avrei immaginato… Questo Premio, lo dedico a mia madre Lea, che sta vivendo e attraversando un periodo di prova molto duro per quanto concerne la sua salute! Ringrazio, la Giuria per aver voluto premiare la mia poesia e l’Accademia dei Bronzi, per l’organizzazione di questa IX edizione del Premio Internazionale Alda Merini”.