Nel Lazio, nelle ultime 24 ore, su quasi 23mila tamponi processati (+153 rispetto a ieri) si registrano 1831 casi positivi (+62), 62 persone decedute (+24) e 811 persone guarite. “Calano i ricoveri e le terapie intensive – spiega l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – il valore RT torna lievemente sopra 1 a 1.04 (Roma a 0.81), segnale che indica che non bisogna abbassare la guardia. Occorre il massimo rigore ed evitare i cali di attenzione come purtroppo abbiamo segnalato a partire dagli assembramenti nei centri commerciali. Mantenere il rigore nelle prossime festività è un elemento essenziale per evitare una nuova ondata. L’Incidenza a 14 giorni è pari a 505.8 per 100 mila abitanti. La classificazione complessiva del rischio moderata”.

questo grafico è stato inviato dalla ASL di Frosinone alle ore 13.01 di oggi, venerdì 4 dicembre, all’indirizzo email della nostra redazione. In riferimento ai decessi, la direzione dell’azienda comunica che si tratta di una donna di 78 anni residente a Sant’Ambrogio sul Garigliano

Nel territorio di competenza della Asl di Frosinone si registrano 103 nuovi casi: si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registra il decesso di una persona di 79 anni, con patologie pregresse.