Presepi in erba

L’emergenza sanitaria fa cambiare il volto ma non sospende il contest “Presepi in erba” dedicato ai più piccoli e anche quest’anno intitolato a Donatella Gismondi, artista anagnina prematuramente venuta a mancare nel 2016: la rassegna, quest’anno organizzata dall’associazione “Coltivarte”, è promossa dal Comune di Anagni che per assicurare la continuità all’iniziativa che ogni anno raccoglie tante adesioni ha deciso di intervenire temporaneamente sul format per adeguarlo al periodo in accordo con Valentina Simionato, promotrice ed infaticabile organizzatrice dell’iniziativa.

Il concorso, come detto, è aperto a bambini e a bambini di età compresa tra i 4 e i 12 anni che potranno iscriversi come singoli, gruppo, scuole, classi di catechismo, etc.

Il regolamento completo del contest è disponibile sulla pagina Facebook “Mostra Gismondi”; per partecipare occorre inviare una mail a presepinerba@libero.it oppure telefonare a questo numero telefonico: 3339055538.

A causa dell’emergenza sanitaria in corso, la consueta esposizione dedicata presso le sale del Comune di Anagni quest’anno non sarà possibile. “In compenso – spiega Valentina Simionato – le vetrine del centro storico ospiteranno i lavori dei giovani partecipanti al concorso, contribuendo ulteriormente all’atmosfera natalizia tra le vie della nostra città. I negozianti anagnini del centro storico, se vogliono, possono richiedere di ospitare uno dei presepi semplicemente contattandoci ai recapiti sopra menzionati”.

Spiega, ancora, Valentina: “personalmente tengo molto a questa iniziativa, prima di tutto perché è un modo per onorare la memoria di mia madre Donatella, che tanto amava i presepi e i bambini. E mi sarebbe molto dispiaciuto annullarla. Tanti bambini, in questi ultimi anni, con impegno, passione e amore hanno realizzato stupendi presepi che poi sono stati esposti nelle sale comunali grazie alla disponibilità dell’amministrazione civica. Le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria e soprattutto la necessità di limitare contatti e spostamenti non rendono possibili la visita di presenza in luoghi pubblici ed è per questo che abbiamo dovuto riformulare il concorso rendendolo, sì diverso, ma non meno entusiasmante“.

“Una iniziativa che si rinnova, giunta quest’anno alla quinta edizione: un dato che ci inorgoglisce e per il quale dobbiamo ringraziare per l’impegno e la passione l’organizzatrice Valentina Simionato”, afferma l’assessore alla Cultura e Turismo Carlo Marino. Che, poi, aggiunge: “con Valentina abbiamo pensato a questo contest per premiare la fantasia e l’originalità dei nostri bambini, quest’anno con una motivazione in più: quella di affrontare più serenamente il periodo delle Feste e non pensare, per un attimo, alle restrizioni e all’emergenza sanitaria“.