Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Anagni hanno deferito in stato di libertà per truffa un 43enne di Trinitapoli (BT), già censito per reati specifici.

Il truffatore ha indotto l’uomo ad anticipare la somma di euro 1.200 mediante bonifico dopo avergli inviato copia dei documenti che dimostravano la provenienza e la compatibilità di montaggio del motore sulla propria autovettura, senza però mai inviare il bene pattuito alla vittima. L’uomo in sede di denuncia forniva elementi tali che consentivano di identificare il truffatore, non nuovo a questo tipo di reato. Alcuni consigli utili per non rimanere intrappolati nella rete sono consultabili nel sito istituzionale dell’Arma dei Carabinieri nella sezione cittadino/consigli/tematici/internet/i-rischi dell’e-commerce.