Nell’ambito dei rapporti di collaborazione istituzionale tra Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, è stato eseguito, durante lo scorso fine settimana, un piano di controlli su tutto il territorio della provincia di Frosinone volto al contrasto delle illecite condotte nel settore dei giochi e scommesse sportive.

I finanzieri del Comando Provinciale di Frosinone unitamente a personale dei Nuclei Operativi Territoriali del Gruppo Operazioni dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli hanno sottoposto a controllo numerose attività economiche ubicate sul territorio della Provincia che, all’esito di approfondite analisi di rischio effettuate sulla base delle informazioni raccolte nelle specifiche banche dati, di riscontri sul territorio e di riunioni di coordinamento informativo ed operativo, sono risultate connotate da elevati indici di rischio per l’illecita accettazione di scommesse sportive.

Le attività di controllo, avviate in simultanea, sono state finalizzate anche a verificare il rispetto delle misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 definite dal Governo con D.P.C.M. del 3 novembre 2020, che hanno sospeso, tra l’altro, le attività di sale da gioco, sale Bingo e sale che raccolgono scommesse, presso le quali è inibita “ogni attività”.

Tale sospensione determina l’impossibilità di accettazione delle scommesse su eventi sportivi e non sportivi, anche se simulati, e della raccolta tramite dispositivi elettronici del tipo “slot machines”, anche presso le attività economiche per le quali non vige l’obbligo di chiusura.