il palazzo comunale di Colleferro

Durante la campagna elettorale ci siamo impegnati per l’aumento della video-sorveglianza nei luoghi più sensibili di Colleferro.

Oggi possiamo affermare che saranno realizzati sul territorio cittadino, grazie a due distinti finanziamenti (per un investimento totale di € 80.000), ottenuti con la partecipazione a bandi pubblici, dalla Regione Lazio e dal Ministero dell’Interno, due nuovi ed ulteriori impianti di video sorveglianza.

Uno dedicato ai parchi e giardini pubblici ed uno agli spazi esterni delle scuole.

I progetti finanziati, rientrano in un piano più ampio di sicurezza pubblica, che nel medio periodo, porterà ad avere sotto controllo video, i punti più delicati e sensibili della città (nell’ottica del miglioramento della sicurezza e della vivibilità urbana).

Parallelamente sono in studio nuovi meccanismi per la creazione di una rete di scambio dati più stabile e prestante tra forze dell’ordine, in modo da rendere anche più facile ed utile l’installazione di telecamere fisse e mobili (al fine di aumentare sia la sicurezza sia il contrasto all’abbandono dei rifiuti).

Prosegue inoltre anche il progetto Engie per il montaggio delle telecamere fisse sui pali della pubblica illuminazione delle zone maggiormente sensibili.

La sicurezza urbana passa essenzialmente dalla prevenzione e dal controllo.

nota stampa a cura di Pierluigi Sanna e Giulio Calamita, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Colleferro