I Carabinieri del Comando Provinciale Frosinone e i militari del Comando Provinciale di Frosinone della Guardia di Finanza di Frosinone nella mattinata di oggi – mercoledì 11 novembre 2020 – hanno dato esecuzione alla misura cautelare della sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per la durata di un anno nei confronti di M.C., funzionario del Comune di Villa Latina, disposta dal Tribunale del Riesame di Roma.

L’uomo, nell’ambito di una attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Cassino, dott. Alfredo Mattei, è stato indagato assieme ad altro dipendente pubblico dell’Ente, per i reati di peculato ed induzione indebita a dare o promettere un’utilità, poiché in occasione della procedura di concessione di loculi cimiteriali, si sarebbero fatti consegnare somme di denaro da parte di privati cittadini attestando falsamente che le stesse erano dovute a titolo di imposte. In diversi casi, peraltro, il loculo non sarebbe stato nemmeno formalmente assegnato ai richiedenti.