Rapina, ricettazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale: queste le accuse rivolte ieri – venerdì 6 novembre – ad un 44enne ferentinese dai Carabinieri della Stazione di Ferentino agli ordini del mar. Raffaele Alborino.

L’uomo, la mattina precedente, è stato rintracciato dai militari alla guida di un’autovettura sottratta con la forza ad una sua parente. Nella circostanza l’uomo, alla vista dei Carabinieri, ha perso il controllo del veicolo danneggiando alcuni dissuasori del traffico posti a margine della carreggiata, tentando poi di allontanarsi a piedi.

Allo scopo di assicurarsi la fuga, il 44enne ha aggredito i Carabinieri colpendoli con calci e spintoni, venendo poi bloccato dopo un breve inseguimento. Considerato il grave stato di alterazione psicofisica dell’uomo, è stato richiesto l’intervento dei sanitari del 118 che ne disponevano il ricovero in ospedale in regime di trattamento sanitario obbligatorio.