i Carabinieri di Anagni

Continuano le attività di controllo su tutto il territorio competenza da parte dei Carabinieri della Compagnia di Anagni coordinati dal magg. Matteo Demartis al fine di cercare di contenere, quanto più possibile, l’emergenza sanitaria e di responsabilizzare la popolazione locale ad adottare tutte le precauzioni del caso per limitare la diffusione del virus.

Nella giornata di ieri e nelle prime ore della mattinata odierna, i militari anagnini hanno dispiegato nel proprio territorio 12 pattuglie e 24 militari delle Stazioni dipendenti e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Sono stati controllati 72 veicoli, identificate 94 persone (di cui alcune contravvenzionate per violazioni alle norme del Codice della Strada).

Controlli anche da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo, al fine di verificare la regolare procedura di richiesta e percezione del reddito di cittadinanza.

In tale ambito i Carabinieri di Ceprano hanno denunciato in stato di libertà un 48enne, già censito per reati inerenti agli stupefacenti, il quale percepiva il reddito di sostegno pur non avendone diritto. L’uomo infatti era sottoposto al regime degli arresti domiciliari e conviveva con la sua compagna titolare di reddito da lavoratore dipendente.

Un’operazione similare è stata portata a termine dai Carabinieri di Aquino i quali hanno deferito in stato di libertà una 51enne del luogo, la quale percepiva il predetto assegno mensile, avendo omesso di comunicare che alcuni componenti del suo nucleo familiare, percepivano assegno da lavoratore dipendente e pensione di invalidità.