il pronto soccorso dell'ospedale "F. Spaziani" di Frosinone

Appuntamento quotidiano col bollettino del Ministero della Salute che fotografa l’andamento dell’epidemia di Coronavirus in Italia.

Oggi, in Italia, 31.758 nuovi contagi. 297 sono le persone decedute nelle ultime 24 ore.

A Colleferro, altri 70 contagiati

Nella struttura Regina Pacis di Colleferro, 60 ospiti risultano essere stati contagiati. Oltre ad essi, anche dieci operatori. Al momento, un cordolo formato da agenti della Polizia Locale è stato messo a presidio della zona.

“Il cordone sanitario presso la struttura “Regina Pacis” è stato organizzato nei minimi dettagli, concordemente con la direzione della struttura – ha spiegato il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna – in questo momento i medici della Asl sono all’interno dell’edificio. Tra i pazienti ed il personale non sembrano esserci casi di gravità, a quanto mi riferisce la asl; le forze dell’ordine a turno presidieranno gli ingressi impedendo i contatti con l’esterno non autorizzati.

La proprietà della struttura sta collaborando pienamente, assieme a tutto il personale addetto, nell’applicazione dei protocolli ordinati dalla direzione generale e concordati con Prefettura e Regione.

Manteniamo la calma e lavoriamo, per il bene primario dei pazienti e degli operatori contagiati. Nessuna “caccia all’untore” e nessuna polemica ci aiuterà in un momento come questo”.

La situazione nel Lazio:

Su oltre 25mila tamponi oggi nel Lazio (+363 rispetto a ieri) si registrano 2289 casi positivi (+43 rispetto a ieri), 22 persone decedute (+5 rispetto a ieri) e 108 persone guarite (-86 rispetto a ieri). Il rapporto tra positivi e numero di tamponi effettuati rimane inviariato.

Nella Asl di Frosinone si registrano 267 nuovi casi: si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Trentaquattro sono ricoveri.

A Roma e nel Lazio già disponibili da mesi oltre 700 posti di alberghi assistiti per quarantene e per i trasferimenti dei clinicamente guariti, attualmente sono liberi 150 posti. Da lunedì si avvia distribuzione dei tamponi rapidi antigenici ai medici di medicina generale e sono gratuiti per gli assistiti. Sempre lunedì scade il termine per la dichiarazione dei requisiti e la capacità di inizio attività dei laboratori privati per l’esecuzione dei tamponi molecolari alla tariffa calmierata, in coerenza con il proficiency test del laboratorio regionale di riferimento dello Spallanzani. In corso l’istruttoria tecnica anche con la rete delle farmacie sia per test sierologici che per i test antigenici.

Visto l’aumento importante dei numeri dei contagi negli ultimi giorni, l’assessore regionale lancia poi un appello a tutti i Comuni ad adottare provvedimenti per la ricorrenza dei defunti: “prestare la massima attenzione al fine di evitare assembramenti ai cimiteri – spiega – occorre adottare tutte le misure necessarie affinché siano garantiti i distanziamenti e che tutto si svolga nel rispetto delle misure di contenimento. Lì dove necessario anche con contingentamento degli accessi e controllo della temperatura”.

A partire da domani, domenica primo novembre, il drive-Covid di Frosinone sarà attivo anche di domenica, dalle ore 9 alle 13. Da mercoledì solo su prenotazione dal sito della Regione “Salute Lazio” al link prenota-drive.regione.lazio.it“