la Caserma di via G. Giminiani di Anagni sede della Compagnia dei Carabinieri di Anagni coordinata dal magg.re Matteo Demartis

L’attività dei controlli straordinari della Compagnia Carabinieri di Anagni coordinata dal magg. Matteo Demartis non si ferma, anzi va avanti per prevenire fenomeni di illegalità e garantire il rispetto delle normative di contenimento dell’emergenza sanitaria.

Ieri, martedì 27 novembre, i militari del Comando hanno portato a compimento una serie di servizi straordinari sul territorio, in orario diurno e notturno, finalizzati alla prevenzione e repressione dei fenomeni delittuosi, nonché per vigilare sul rispetto delle normative di contenimento dell’epidemia.

I Carabinieri di Anagni

Per l’espletamento di tale operazione sono state impiegate 12 pattuglie e 24 militari che hanno effettuato controlli nell’ambito della giurisdizione di competenza, conseguendo risultati importanti dal punto di vista dell’ordine e della sicurezza pubblica. In particolare:

i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Ferentino, hanno tratto in arresto un 28enne cittadino albanese, già censito per reati in materia di stupefacenti e dimorante a Frosinone, in quanto è stato sorpreso nel territorio di Ferentino in violazione alla misura della sorveglianza speciale dell’obbligo di dimora nel luogo di residenza cui era sottoposto. Al termine delle formalità di rito, l’uomo veniva tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

I Carabinieri della Stazione di Anagni hanno proceduto al controllo di un 28enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti in materia di stupefacenti, nonchè sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G.. A seguito di perquisizione personale effettuata a suo carico, l’uomo è stato trovato in possesso di grammi 0,40 di hashish (sottoposta a sequestro) e pertanto deferito in stato di libertà per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”; nell’ambito del servizio, i militari dopo aver identificato un 32enne di Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, lo proponevano per l’applicazione della misura di prevenzione del rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio, in quanto non in grado di giustificare la propria presenza nei pressi di obiettivi sensibili.

I Carabinieri delle Stazioni Carabinieri di Sgurgola, Anagni e Piglio, nonché del NORM della Compagnia, hanno controllato e segnalato alla locale Prefettura quattro persone quali assuntori di sostanza stupefacente, in particolare un 17enne di Anagni trovato in possesso di grammi 0,40 di marijuana, un 36enne di Roma con grammi 0,10 di marijuana, un 39enne di Sgurgola che deteneva anch’egli grammi 0,10 di marijuana ed un 20enne di Serrone in possesso di grammi 0,50 di hashish, il tutto sottoposto a sequestro.