Nella tarda serata di ieri a Picinisco, al km 30 della SR 627 della Vandra ove sono in corso i lavori per la riapertura di quel tratto stradale a seguito di una frana, un 38enne del luogo (già censito per reati contro la persona) in evidente stato di alterazione psicofisica si introduceva a piedi all’interno del cantiere iniziando ad inveire con parole minacciose nei confronti di alcuni operai ivi presenti accusandoli di essere troppo lenti nei lavori.

A tali minacce, un 28enne che si trovava alla guida di un mezzo d’opera si sporgeva dalla cabina invitando l’uomo a calmarsi, ma quest’ultimo in tutta risposta ha estratto dalla tasca un coltello a serramanico sferrando un fendente dal basso verso la parte alta della cabina del mezzo. Solo la prontezza di riflessi dell’operaio ha impedito il peggio: il giovane, infatti, è riuscito a coprirsi prontamente con il braccio indietreggiando verso l’interno della cabina, venendo comunque colpito al gomito riportando una ferita da taglio giudicata guaribile in sette giorno dal personale del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sora.

L’aggressore, datosi alla fuga dopo aver sferrato il colpo, è stato successivamente rintracciato presso la propria abitazione dal personale della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cassino. La perquisizione personale e veicolare dava esito negativo. Lo stesso, espletate le formalità di rito, è stato deferito in stato di libertà per minacce aggravate, lesioni personali ed interruzione di servizio di pubblica necessità.

FROSINONE, BATTISTI: “ACCOLTELLAMENTO OPERAIO PICINISCO INACCETTABILE: SI LAVORI PER RIASSORBIRE TENSIONI”

“Quanto accaduto all’operaio Astral originario di Atina, accoltellato mentre svolgeva il suo lavoro, è un atto vile e frutto di una tensione diffusa tra la cittadinanza che è dovere delle istituzioni sedare e riassorbire. La Regione Lazio per tramite di Astral, che ringrazio, ha immediatamente aperto il cantiere lavorando anche nel weekend per ripristinare la strada regionale della Vandra, compromessa a seguito di una frana”.

Così in un comunicato il consigliere regionale PD, Sara Battisti.


“Astral Spa insieme alla ditta di manutenzione ha garantito il passaggio dei mezzi di soccorso, è venuta incontro anche ad esigenze di alcuni esercizi commerciali della zona, lavora incessantemente per poter entro due settimane ripristinare la circolazione. È inaccettabile che si possano verificare questi fatti, inaccettabile che si rischi la vita sul proprio posto di lavoro. Spero che gli amministratori tutti ricreino un clima di serenità e collaborazione. Il mio personale augurio di pronta guarigione all’operaio e il ringraziamento ad Astral, soprattutto al Presidente Antonio Mallamo, per il lavoro che si sta portando avanti.”