Oggi, in Italia, secondo quanto riporta il Ministero della Salute, si registrano 10.925 nuovi casi di Sars-Cov2 (oltre 165mila i tamponi effettuati) e 47 decessi, a fronte dei 10.010 registrati ieri.

Per quanto riguarda il Lazio, su quasi 28mila tamponi effettuati (vero e proprio record) si registrano 994 casi di persone positive (il dato tiene conto di oltre 200 recuperi di notifiche della ASL Roma 2 e della ASL di Frosinone), 12 persone decedute e 62 guarite. I positivi sui tamponi effettuati sono il 3,6%.

Nella Asl di Frosinone si registrano centottanta nuovi casi: il dato tiene conto di circa cento recuperi di notifiche arretrate.

Alessio D’Amato, assessore regionale alla Sanità del Lazio

“C’è troppa psicosi per i tamponi, ne stiamo facendo un numero enorme, il più alto numero di testati in rapporto alla popolazione – spiega l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – ricordo che è opportuno che ci sia una indicazione medica e soprattutto per i casi di contatto è inutile fare la corsa al tampone nell’immediatezza. Serve contattare il proprio medico, seguire le sue indicazioni e aspettare almeno il periodo dell’incubazione altrimenti il rischio è quello di non accertare un’eventuale positività”.

Anche il sindaco di Acuto Augusto Agostini, con un post su Facebook, ha comunicato la sua positività al tampone del Sars-Cov2: “sto bene, non ho sintomi e mi auguro che questo periodo passi in fretta”, ha affermato al telefono con la nostra redazione. Al primo cittadino, caro amico di anagnia.com, i nostri più fervidi auguri di pronta guarigione.

le indicazioni della ASL di Frosinone per i tamponi