In Italia, nelle ultime 24 ore, si registrano 10.010 nuovi positivi e 55 morti. E’ quanto riporta il bollettino quotidiano del Ministero della Salute.

La situazione nel Lazio

Su quasi ventimila tamponi effettuati oggi nel Lazio si registrano 795 casi positivi e cinque decessi. 78 persone risultano guarite. “Siamo ad un livello arancione – spiega l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – temo peggioramento della situazione”.

Nel territorio di competenza della ASL di Frosinone si registrano cento nuovi casi (25 casi solo a Fiuggi, nel centro di accoglienza per stranieri, tutti in isolamento domiciliare) e il dato tiene conto di circa sessanta recuperi di notifiche arretrate. Quattro casi ad Anagni (i casi, in città salgono dunque a 33 – dato aggiornato al 12 ottobre).

Casi registrati anche nei Comuni di Boville Ernica, Sora, Frosinone, Cassino, Pontecorvo, Ceccano, Acuto, Alatri, Acuto, Aquino, Atina, Casalvieri, Castrocielo, Ceprano, Collepardo, Ferentino, Giuliano di Roma, Pignataro Interamna, San Giovanni incarico, Vallerotonda e Vicalvi.

A Paliano attivato il Centro Operativo Comunale. Il sindaco Domenico Alfieri: “necessario ora ancora più impegno nel rispetto delle misure anti-Covid “

A Paliano, in considerazione dell’accertamento dei nuovi casi di contagio, è stato attivato il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per la direzione e il coordinamento di tutti i servizi atti ad arginare l’emergenza e a fornire adeguata assistenza alla cittadinanza.

L’attivazione operativa del C.O.C. coinvolge, secondo il Piano di Emergenza Comunale, sotto la supervisione del Sindaco, i responsabili comunali preposti alle varie funzioni di supporto, il Comandante della Polizia Locale, le associazioni di volontariato e le Forze dell’Ordine presenti sul territorio. I numeri di telefono di riferimento sono i seguenti: 3312746415 oppure 0775570859

“Visti i recenti casi di contagio che hanno interessato anche la nostra città, è necessario ora ancora più impegno nel rispetto delle misure anti-Covid. Faccio appello alla responsabilità di ciascuno, perché tutti siamo consapevoli del rischio reale esistente. Lo scopo è tutelare la salute, propria e quella pubblica”. Queste le parole del Sindaco Domenico Alfieri.

Stop alle accettazioni no COVID a Spallanzani

A partire da oggi l’Istituto Nazionale di Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” accetta solo pazienti COVID. Questa disposizione, concordata con la direzione sanitaria e con tutta la rete ospedaliera del Servizio sanitario regionale, è necessaria per garantire la disponibilità dei posti letto per l’emergenza SARS CoV-2.

CORONAVIRUS: REGIONE LAZIO, NON SONO PREVISTE DECISIONI AUTONOME

“La Regione Lazio non ha assunto alcuna decisione in merito a nuovi provvedimenti per contenere il contagio e non è prevista alcuna decisione autonoma. Con senso di responsabilità, e secondo un metodo utilizzato da quando è cominciata la pandemia, parteciperà al confronto con il Governo e le Regioni e applicherà tutti i provvedimenti che si decideranno insieme”.

Così in una nota la Regione Lazio.