Qual è il futuro del territorio, visto che uno dei danni più importanti che l’uomo ha arrecato all’ambiente è l’inquinamento? Se lo chiedono, da tempo, le associazioni ambientaliste ed i comitati, da sempre in prima linea per la tutela della Salute e dell’Ambiente, che per sabato 17 ottobre prossimo, a partire dalle ore 16.30, hanno organizzato un’assemblea pubblica per discutere degli impatti distruttivi e irreversibili che determinate scelte sociali, economiche, industriali e politiche, potrebbero avere sul futuro di ognuno di noi.

“I progetti di rilancio industriale che si profilano lasciano aperta una serie di dubbi – scrivono le associazioni in una nota inviata a questa redazione – il ruolo del potere politico-amministrativo è determinante per la definizione degli scenari di sviluppo socio-economico e spetta, quindi, all’amministrazione comunale di Anagni fornire le risposte necessarie a chiarire le perplessità”.

All’assemblea, che si terrà osservando ogni regola utile a contenere l’emergenza sanitaria nella sala parrocchiale della chiesa di San Giuseppe, in località Osteria della Fontana di Anagni, sono stati invitati a partecipare il sindaco Daniele Natalia, l’assessore all’Ambiente Vittorio D’Ercole e tutti i membri del consiglio comunale.


AGGIORNAMENTO: COMUNICATO STAMPA DEL 16 OTTOBRE 2020

L’Assemblea pubblica di sabato 17 ottobre, organizzata dal Coordinamento delle Associazioni e dei Comitati per discutere dei problemi ambientali con gli esponenti dell’Amministrazione Comunale di Anagni, è stata rinviata per motivi precauzionali di sicurezza sanitaria e verrà riproposta al più presto in modalità diverse.

Dalle ore 10.00 di sabato 17 ottobre alcuni rappresentanti delle associazioni ambientaliste saranno ospiti negli studi di Radio Anagni per illustrare le tematiche che dovevano essere trattate nell’assemblea.Tutti sono invitati all’ascolto della trasmissione in cui verrà illustrata la situazione attuale della Valle del Sacco e cosa ci attende per il futuro prossimo. E’ possibile seguire Il programma collegandosi anche al sito http://www.radioanagni.it/live