Domenico Alfieri

Venerdì scorso, 9 ottobre, sono state approvate con Delibera di Giunta comunale le linee guida per la progettazione e la realizzazione del nuovo plesso scolastico in località Sette Fontane, in un’area di circa 10mila mq individuata a ridosso del campo sportivo comunale “Piergiorgio Tintisona”.

Le linee guida sanciscono l’avvio dell’iter di progettazione tecnico-economica per la realizzazione della nuova scuola primaria e secondaria di primo grado e di tutti i servizi annessi per un importo complessivo pari a 6 milioni di euro, cifra ottenuta dall’amministrazione Alfieri grazie all’accesso al finanziamento del Ministero dell’Istruzione sull’edilizia scolastica.

All’interno delle linee guida sono stabiliti i criteri di valutazione del concorso che sarà indetto per scegliere l’idea progettuale più bella e funzionale della nuova scuola: un progetto che dovrà rispondere alle nuove esigenze del mondo dell’insegnamento, con spazi flessibili in grado di garantire la variazione di arredi e attrezzature, lo svolgimento di attività individuali e in gruppi, l’integrazione spaziale e visiva tra ambienti. Fondamentale sarà il criterio della sostenibilità ambientale e dell’autonomia energetica.

Ulteriore aspetto-chiave richiesto dalla linee guida è quello della connessione della nuova struttura con gli impianti sportivi adiacenti, il campo sportivo comunale e il palazzetto dello sport, oltre alla realizzazione di un nuovo campo da calciotto e di un anfiteatro all’aperto.

«Le linee guida – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – sono il documento che determina la partenza effettiva del percorso che condurrà la nostra città ad avere presto a disposizione una nuova struttura scolastica, moderna, efficiente, sostenibile, in linea con tutte le normative di sicurezza in vigore. Un luogo in cui i nostri figli potranno studiare usufruendo di spazi e servizi pensati appositamente per loro e per le esigenze contemporanee del mondo della scuola, con aulee polivalenti, laboratori, mensa, biblioteca, impianti sportivi e aree verdi, il tutto racchiuso in una struttura che recepirà i migliori standard dell’attuale ingegneria civile. La nuova scuola sarà un’opera pubblica che determinerà una vera e propria rivoluzione culturale per la nostra comunità.»

nota stampa a cura dell’ufficio Comunicazione del Comune di Paliano