Di seguito, la nota stampa integrale e senza modifica alcuna inviata a questa redazione dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Frosinone alle 13.29 di oggi, domenica 11 ottobre:

COMPAGNIA DI CASSINO

La Compagnia Carabinieri di Cassino, in occasione del fine settimana, ha predisposto dei servizi straordinari a largo raggio di controllo del territorio, al fine di contrastare più efficacemente i reati predatori ai danni di esercizi pubblici e private abitazioni, nonché il traffico di sostanze stupefacenti, le violazioni alle norme del codice della strada e l’inosservanza delle disposizioni per il contenimento del contagio da COVID-19. In tale ambito:

.in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione Carabinieri controllavano e identificavano un 30enne originario delle Marche ed un 27enne di nazionalità marocchina, entrambi già censiti per reati contro il patrimonio e la persona, in quanto intercettati all’interno del parcheggio di un noto centro commerciale mentre si aggiravano con fare sospetto tra le auto parcheggiate.

Ricorrendone i presupposti di legge, gli stessi venivano proposti per l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Piedimonte San Germano per anni tre;

.in San Vittore del Lazio, i Carabinieri della Stazione di Cervaro intercettavano e  controllavano a bordo di un’autovettura un 34enne ed un  29enne, entrambi residenti nel napoletano, già censiti per reati contro il patrimonio e la persona. I predetti, si aggiravano in quel Comune con atteggiamento sospetto nei pressi di abitazioni isolate, pertanto ricorrendone i presupposti di legge venivano anch’essi proposti per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno nel Comune di San Vittore del Lazio per anni tre;

.in Sant’Elia Fiumerapido, i militari della locale Stazione Carabinieri, identificavano e segnalavano alla Prefettura di Frosinone un 38enne del luogo per “detenzione di sostanza stupefacente per uso personale”. Il giovane all’atto del controllo, mentre camminava nelle vie del citato centro, veniva trovato in possesso di un involucro di colore bianco contenente gr. 0,56di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”.

Nel complesso, al termine del servizio di “ALTO IMPATTO” venivano altresì:

  •  controllate n. 143 autovetture;
  •  identificate n. 206 persone;
  •  effettuati n. 47 Posti di controllo;
  •  controllate n. 39 persone agli AA.DD.;
  •  elevate n. 14 violazioni al C.d.S.;
  •  controllati n. 44esercizi pubblici;
  •  impiegati nr. 46 militari e 22 automezzi.

COMPAGNIA DI ALATRI

Nella giornata di ieri, in Alatri, i militari del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia nel corso dei predisposti servizi finalizzati al rispetto delle norme riguardati il Covid-19, in considerazione dell’aumento dei casi di persone positive all’epidemia in atto, hanno controllato i principali luoghi di assembramento della citta’, al fine di far rispettare l’utilizzo della mascherina e il distanziamento sociale.

Nel corso del servizio, all’interno di un centro commerciale posto nella periferia della citta’ ernica, controllavano un 45enne del posto, gia’ censito per il reato di truffa, il quale era sprovvisto di mascherina di protezione. Il prevenuto, per tale inadempienza, veniva sanzionato amministrativamente a seguito di violazione delle misure di contenimento attualmente in atto.

Sempre nella giornata di ieri, in Fiuggi, i militari della locale Stazione Carabinieri, impegnati nella prevenzione e repressione dei reati predatori sul territorio della cittadina termale, durante un predisposto servizio di perlustrazione sorprendevano tre donne, rispettivamente una 32enne, già censita per reati finanziari e violazioni edilizie, una 44enne ed una 21enne, tutte della provincia di Roma, mentre tentavano di raccogliere denaro dai passanti in favore di un’associazione di protezione degli animali, che da successivi accertamenti degli operanti non risultava averle alle proprie dipendenze.  

Ricorrendone i presupposti di legge, le prevenute venivano proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno per anni tre nel comune di Fiuggi.

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo su tutto il territorio di competenza, finalizzati a prevenire e reprimere i reati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella giornata di ieri, in Aquino, i militari della locale Stazione Carabinieri congiuntamente ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pontecorvo, nel corso di un predisposto servizio, traevano in arresto in flagranza di reato un 32enne del posto (già censito per reati contro il patrimonio, la persona, la famiglia e la pubblica amministrazione, nonchè in materia di stupefacenti ed avvisato orale), per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Gli operanti sorprendevano il prevenuto nel giardino di pertinenza della propria abitazione, mentre cedeva un involucro di sostanza stupefacente del tipo “eroina“, del peso di gr. 0,1ad un 36enne del posto, anch’egli con precedenti in materia di stupefacenti. La successiva perquisizione personale e domiciliare svolta dai militari consentiva di rinvenire nella disponibilità dell’arrestato tre involucri di stupefacente, rispettivamente del tipo “eroinadel peso di gr. 1,10,marjiuana” di gr. 0,5ed “hashish” di gr. 1,3, un contenitore in plastica della capacità di 100 ml contenente metadone, nr. 4 semi di canapa indiana, un tritaerbe, un bilancino di precisione e materiale atto al confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro.

Al termine delle formalità di rito, il prevenutoveniva tratto in arresto e come disposto dall’A.G. sottoposto agli arresti domiciliari, mentre l’acquirente segnalato quale assuntore alla Prefettura di Frosinone.

Nella serata di ieri, sono proseguiti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo i controlli su tutto il territorio di competenza, finalizzati altresì a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio.

Numerose pattuglie della Compagnia,  unitamente al personale dell’Aliquota Operativa e Radiomobile, hanno effettuato numerosi controlli e perquisizioni personali e veicolari. In particolare sono stati controllati 51 automezzi, identificate 78 persone, elevate 5 contravvenzioni al codice della strada e controllati 16 esercizi pubblici.

Nel corso del servizio, in Aquino, i militari della locale Stazione segnalavano alla Prefettura di Frosinone un 28enne di Terracina (LT) (censito per violazioni al codice della strada), poiché controllato in Castrocielo risultava in possesso di un involucro di marijuana del peso di gr. 0,5, sottoposta a sequestro.

I militari della Stazione di Ausonia invece deferivano in stato di libertà un 28enne di Scauri di Minturno (LT) poiché controllato a bordo della propria auto, si rifiutava di sottoporsi all’accertamento dello stato di ebbrezza mediante etilometro.

Infine, i militari della Stazione Carabinieri di Pico controllavano due persone, rispettivamente un 50enne ed un 35enne, residenti a Fondi (LT), con precedenti per reati contro il patrimonio, armi e stupefacenti, mentre si aggiravano nel suddetto centro a bordo dell’auto con fare sospetto. Ricorrendone i presupposti di legge, i due venivano proposti per la misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Pico per anni tre.

COMPAGNIA DI FROSINONE

Nella decorsa notte, i militari della Compagnia Carabinieri di Frosinone hanno effettuato un servizio straordinario per il controllo del territorio, al termine del quale sono state deferite in stato di libertà 8 persone a vario titolo, mentre 7 sono state segnalate alla Prefettura di Frosinone quali assuntori di sostanze stupefacenti, ben 5 autovetture sottoposte a sequestro amministrativo ed elevato numerose contravvenzioni al Codice della Strada, oltre a 40 autoveicoli controllati e 56 persone identificate.

Nello specifico, i militari del NORM della Compagnia e delle Stazioni di Pofi, Ripi e Giuliano di Roma, nel corso del predisposto servizio, hanno controllato nel capoluogo e deferito :

  • un 37enne di origine albanese ed un 34enne di Ceccano, i quali venivano sorpresi alla guida delle rispettive auto sprovvisti di patente perché mai conseguita; i rispettivi veicoli venivano sottoposti a sequestro;
  • un 54enne di Isola del Liri ed un 39enne di Supino, controllati alla guida dei rispettivi autoveicoli in evidente stato di ebrezza alcolica, rifiutavano di sottoporsi all’accertamento etilometrico. Venivano pertanto entrambi deferiti per “guida sotto l’effetto di alcool” con contestuale ritiro delle rispettive patenti di guida e sequestro dei veicoli;
  • un 34enne residente nel casertano ed un 28enne di Ripi, controllati alla guida dei rispettivi autoveicoli e sottoposti ad accertamento etilometrico, risultavano avere un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti. Le patenti di guida venivano ritirate ed i veicoli sottoposti a sequestro;
  • una 25enne di San Biagio Saracinisco ed un 30enne di Veroli, con precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, venivano sorpresi in Frosinone nonostante fossero entrambi gravati dal provvedimento del divieto di ritorno per anni tre nel citato comune, emesso lo scorso 28 aprile dal Questore di Frosinone e pertanto deferiti per inosservanza al F.V.O.. La prima trovata in possesso di gr. 0,40 di cocaina, veniva altresì segnalata alla Prefettura di Frosinone quale assuntore e lo stupefacente sequestrato.

Inoltre, nel medesimo contesto, venivano altresì segnalate alla Prefettura di Frosinone, quali assuntori di sostanze stupefacenti, le sottonotate persone:

  • un 25enne di San Giovanni Incarico, poiché controllato in Frosinone e sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di gr. 0,1 di hashish. Lo stupefacente veniva posto sotto sequestro amministrativo;
  • un 53enne di Ceccano, controllato anch’egli in Frosinone e sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di gr. 0,20 di cocaina; stupefacente sottoposto a sequestro;
  • un 43enne di origine albanese, controllato nel capoluogo, veniva trovato in possesso di gr. 2,80 di hashish; stupefacente sottoposto a sequestro;
  • un 37enne di Ceccano, controllato anch’egli nel capoluogo e sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di gr. 0,40 di cocaina, sottoposta a sequestro;
  • un 29enne residente nella provincia di Latina, controllato in Giuliano di Roma, anch’egli sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di gr. 5,2 di marijuana. Lo stupefacente è stato posto sotto sequestro amministrativo;
  • un 36enne del capoluogo, controllato in questo centro, veniva trovato in possesso di gr. 0,15 di cocaina; il relativo stupefacente sequestrato.