Le regioni con più contagi sono Campania (392), Lombardia (307) e Lazio (264 su 12 mila tamponi effettuati, di questi 115 a Roma, cinque i decessi e 55 i guariti).

Nella Asl di Frosinone si registrano diciassette casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati: un ragazzo e una ragazzadi 16 anni, un maschio ed una femmina; una bambina di 9 anni ed un uomo di 53. “Tre i casi di Esperia e due a Pontecorvo – come riporta il giornalista ciociaro Gianni Magni sul suo giornale Frosinone Web – due anche a Veroli anche se uno di questi risulta residente a Colleferro ma in realtà è domiciliato a Veroli ed è qui, a Frosinone, che ha effettuato il tampone. Nel capoluogo una sola persona positiva. A sant’Elia Fiumerapido la più giovane di oggi, una bambina di soli sei anni. In questo caso è stata chiusa tutta la classe di cui la piccola faceva parte. La Asl sta verificando la positività di compagni e docenti. Un caso positivo anche per le cittadine di Boville, Patrica, Alatri e Roccasecca”.

Ad Alatri, il sindaco Giuseppe Morini è stato informato che una insegnante della scuola Cataldi di Tecchiena, residente a Frosinone, è risultata positiva al COVID19: “ho immediatamente contattato la Dirigente dell’istituto, la quale mi ha rassicurato sulle procedure in atto previste in questi casi dalle circolari ministeriali – fa sapere il sindaco – tutti i contatti sono stati tracciati; sono state avvisate le famiglie dei bambini frequentanti le due classi coinvolte e allo stesso tempo il personale che ha avuto maggiori contatti con l’insegnante. Nella giornata di domani una equipe della ASL di Frosinone effettuerà i tamponi sia ai bambini che agli adulti interessati. Gli esiti degli esami verranno resi noti nella giornata di domenica.
Stiamo seguendo l’evolversi della situazione che è pienamente sotto controllo da parte delle autorità scolastiche e sanitarie competenti”.